Voglio contrastare la microcriminalità

Voglio contrastare  la microcriminalità

Voglio contrastare la microcriminalità

1) È la sicurezza. Gli episodi di microcriminalità sono in costante e preoccupante aumento. Sempre più aresini hanno subìto furti in abitazione, furti di parti delle loro auto parcheggiate in strada. Sono frequenti gli episodi di vandalismo e danneggiamento del bene pubblico. È evidente che il territorio necessita di essere maggiormente tutelato. In collaborazione con le forze dell’ordine, ma anche con la cittadinanza, intendiamo organizzare un sistema di monitoraggio del territorio comunale, per contrastare la microcriminalità, i furti in casa e in strada, il vandalismo, lo spaccio e in generale i traffici e le attività illecite, soprattutto in alcuni ‘luoghi sensibili’. In ottica di Smart City, significa non solo videocamere ma anche tecnologie avanzate di sorveglianza.

2) Per ora abbiamo una posizione interlocutoria: conosciamo unicamente ciò che abbiamo appreso dal comunicato congiunto dei sindaci di Arese, Lainate e Garbagnate. In caso di vittoria, ci riserviamo di leggere con attenzione le carte perché, al di là delle dichiarazioni entusiastiche dei sindaci (ma meno convinte delle opposizioni) ci sono punti da approfondire, soprattutto alla luce di alcune posizioni apparentemente divergenti, di cui abbiamo letto e sentito dire, tra le altre due liste concorrenti, i cui rappresentanti sono al momento nella stessa giunta. Se vi fosse effettivamente una divergenza di vedute tra loro, a maggior ragione riteniamo giusto capire il perché e potremo farlo solo quando saremo in grado di studiare approfonditamente i documenti.

3) Nel 2023 per il rilancio del commercio di vicinato bisogna pensare a una strategia globale. Perché “Il Centro” vince sul commercio cittadino? Per logistica e marketing: è facile da raggiungere, ha grandi parcheggi, l’offerta è ampia. Paradossalmente, le criticità del commercio di vicinato sono speculari ai motivi di successo descritti, a partire dalla logistica. La giunta uscente ha chiuso piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, obbligando gli aresini a un percorso stradale lungo e contorto per arrivare in centro. Mancano i parcheggi, pavimentazione e illuminazione sono inadeguate. Per rilanciare i negozi di vicinato dobbiamo sviluppare una strategia che colleghi viabilità, parcheggi, categorie merceologiche, tipologia di offerta, marketing ed esperienza d’acquisto.