San Donato, vialone di Metanopoli nel mirino. Nuovo T-Red in funzione a Bolgiano

Dopo la Paullese e la via Emilia è il turno di viale De Gasperi: dal giallo al rosso sei secondi per evitare la multa

Vialone di Metanopoli nel mirino. Nuovo T-Red in funzione a Bolgiano

Vialone di Metanopoli nel mirino. Nuovo T-Red in funzione a Bolgiano

In funzione il nuovo T-Red a Bolgiano ma eleverà contravvenzioni a partire dal 18 marzo a chi passa col rosso o supera i 50 chilometri orari. Dopo la Paullese e la Via Emilia è il turno di viale De Gasperi. Novità in arrivo in tema di sicurezza stradale sul "vialone" di Metanopoli. Ultimate le operazioni di installazione del sistema di videocontrollo sul semaforo di viale De Gasperi all’altezza dell’incrocio con le vie Unica Bolgiano e Martiri di Cefalonia. L’intervento fa salire a quattro il numero di intersezioni semaforizzate "sotto la lente". Per effetto dell’intervento, il semaforo ora è dotato di impianto di videocontrollo in grado di individuare e avviare in automatico l’attività sanzionatoria per quanti attraverseranno - in direzione nord (dunque provenienti da via Gela-Maritano) - l’incrocio con il rosso, colore che sarà anticipato dal giallo la cui durata (6 secondi) è doppia rispetto a quella minima prevista dal ministero dei Trasporti. Il sistema di videocontrollo sarà in grado di rilevare anche la velocità delle auto in transito. Per l’eccesso di velocità, però, la violazione non sarà sanzionata "in automatico", ma contestata solo in caso di presenza degli agenti. Nel corso della fase di test, sono stati registrati passaggi ben oltre il limite, con punte superiori ai 90 chilometri orari. Conclusa la fase di test, attualmente in corso, l’attività sanzionatoria per il passaggio con il rosso sarà avviata a partire da lunedì 18 marzo.

La violazione è sanzionata con una multa da 167 a 665 euro e con la decurtazione di 6 punti sulla patente. In caso di recidiva nel biennio successivo alla prima infrazione si applica anche la sospensione della patente da 1 a 3 mesi. L’importo della sanzione aumenta di un terzo se l’infrazione risulta commessa dopo le 22. Dunque, fino alle 23 orario in cui il semaforo passa alla modalità giallo lampeggiante. "La scelta di monitorare l’incrocio di Bolgiano - spiega il sindaco Francesco Squeri - è stata adottata in seguito a quattro gravi incidenti verificatisi in quel punto negli scorsi mesi. È nostro dovere garantire piena sicurezza".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro