Uno sguardo al futuro: la 3ªA visita l’Eurodrive

Il mondo del lavoro incontra gli studenti della scuola secondaria di primo grado di Solaro. Un viaggio nella Smart Factory

A fine ottobre del 2023 la 3ªA della scuola media "L. Pirandello" si è recata in autobus a visitare la fabbrica SEW – Eurodrive di Solaro, un’azienda produttrice di motori. Davanti agli alunni si è presentato un imponente edificio moderno. Le pareti bianche e le grandi vetrate fanno sembrare la ditta ancora più all’avanguardia e gli studenti ne sono rimasti molto colpiti. L’interno, poi, è ancora meglio. Sembra di stare in un edificio costruito pochi giorni prima, con le pareti così pulite che sembrano brillare.

Ovviamente i ragazzi non vedono l’ora di iniziare la visita e sono sicuri che questa esperienza gli avrebbe insegnato qualcosa di più sul mondo del lavoro.

Per prima cosa sono stati portati in una grande sala, piena di sedie e lì una dipendente ha illustrato loro nel dettaglio tutte le caratteristiche e le informazioni sulla fabbrica.

Successivamente, prima di raggiungere la parte della Smart Factory, si è presentata anche la possibilità di osservare dei dipendenti che lavoravano scrupolosamente con il computer. Dopo aver varcato una porta, anch’essa bianca, gli alunni si sono trovati in un locale enorme: la fabbrica vera e propria.

Dal soffitto parte un intricato sistema di cavi e ganci che permette il trasporto di oggetti da una parte all’altra della fabbrica. Infatti l’Eurodrive è un’azienda 4.0, ovvero un modello di produzione e di gestione aziendale che implica anche l’utilizzo di macchinari connessi a Internet e si basa su due colonne importanti: interconnessione e automatizzazione dei processi di produzione. Abbassando lo sguardo, poi, si possono notare dei robot – gli AGV – che si spostano in continuazione e, come era stato spiegato in precedenza, essi costituiscono un piano mobile di lavoro per gli operai. Passati circa dieci minuti, i ragazzi si sono recati in una stanza dove è stato organizzato un divertente e utile lavoro di gruppo.

Alla fine dell’uscita didattica, gli studenti si sono accorti che, nonostante non avessero ancora deciso che lavoro fare in futuro, sicuramente ne avrebbero scelto uno che avrebbe soddisfatto tutte le loro aspirazioni e sogni.

Questa esperienza ha permesso loro di comprendere meglio il funzionamento di un ambiente produttivo all’avanguardia.

Dopo questa esperienza coinvolgente. I ragazzi hanno quidi capito che, sebbene non avessero ancora deciso quale tipologia di studi avrebbero intrapreso, avrebbero cercato un lavoro che potesse soddisfare le loro aspirazioni e i loro sogni, ispirati dalla visione futuristica e dall’efficienza osservate durante la visita alla fabbrica SEW – Eurodrive di Solaro.Il valore di un’uscita didattica tesa all’orientamento scolastico ha proprio questo scopo: indicare ai ragazzi quali strade si possono intraprendere.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro