"Uniti contro tutte le guerre". La società civile sfila per la città

A San Giuliano Milanese, manifestazione per la pace in Medio Oriente e in Ucraina, con partecipazione numerosa e sostegno istituzionale. Organizzata dalla comunità pastorale e associazioni locali, con lettura di brani sulla pace.

"Uniti contro tutte le guerre". La società civile sfila per la città

"Uniti contro tutte le guerre". La società civile sfila per la città

Luci, bandiere e striscioni, per invocare la pace in Medio Oriente e in Ucraina. Grande partecipazione alla manifestazione (nella foto) che, ieri sera a San Giuliano, ha contribuito a riaccendere i riflettori sul conflitto israelo-palestinese e, in generale, a chiedere il cessate il fuoco in tutti i Paesi travagliati dalla guerra. Organizzata dalla comunità pastorale San Paolo VI insieme alle associazioni Anpi, Agesci e Masci, l’iniziativa “Uniti contro ogni guerra“ ha ricevuto anche il sostegno del Comune. E così la classe politica, in testa il sindaco Marco Segala, e diversi esponenti dell’associazionismo e del mondo culturale locale, oltre a cittadini di ogni età, si sono uniti al corteo che è partito alle 20.30 da largo Pertini e ha raggiunto piazza Vittoria, dove gli Scout hanno letto brani e poesie ispirate alla pace, con testi di Francesco d’Assisi, Gino Strada e Bertold Brecht.

"Si tratta di un messaggio corale a favore di un cessate il fuoco, al di là delle opinioni che ciascuno di noi può avere sulla questione palestinese. Un tentativo di mediazione e collaborazione, oltre ogni ideologia", ha spiegato Paola Pedrazzi, presidente della sezione locale dell’Anpi.

A.Z.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro