Quotidiano Nazionale logo
21 feb 2022

Corso Como, "una zona a due facce. Le risse non ci stupiscono"

Il comitato cittadino e gli habitué della zona chiedono controlli. "Siamo in un quartiere pieno di potenzialità eppure la notte si ha paura"

marianna vazzana
Cronaca
I carabinieri in via Fratelli Castiglioni, dove c’è stato un accoltellamento
I carabinieri in via Fratelli Castiglioni

Milano - "Ricordo la rissa scoppiata fuori da una discoteca in via di Tocqueville lo scorso ottobre" durante la quale una ragazza è stata accoltellata a una gamba. "Tre giorni fa, altro giovane colpito da fendenti in strada dopo una lite iniziata in discoteca in largo La Foppa. Ormai questi episodi sono all’ordine del giorno: non mi stupisco della notte di violenze con feriti. Perché fuori dalle discoteche non c’è una pattuglia fissa delle forze dell’ordine? Perché non c’è un intervento deciso delle istituzioni contro la delinquenza? A tutela della sicurezza di chi vuole ballare e divertirsi. Siamo in uno spicchio centrale della città, tra Porta Nuova e Garibaldi, in una zona che si è trasformata, con grattacieli e nuovi spazi per la collettività. In una parte che più di altre vanta un respiro europeo. Eppure si ha paura a girare di notte. Si teme di incontrare gruppi di ubriachi o spacciatori, oppure di essere rapinati". Ottavio Bertolero, del comitato 'Il Garibaldi', raccoglie le segnalazioni di tutto l’asse, da Gae Aulenti a Brera. Non esiste più, fanno sapere i cittadini di diversi quartieri che si sono uniti contro la malamovida, un comitato di corso Como. "Ma i problemi sono sempre gli stessi", continua Bertolero. Al mattino, sul pavè, restano le tracce di sangue come testimonianza della notte appena trascorsa. Abitanti e commercianti sottolineano che la zona ha due facce: "Di giorno passeggiano famiglie e turisti. Di notte c’è da aver paura. Basta imbattersi nel gruppetto “sbagliato“, magari con 4 o 5 ubriachi, per trovarsi nei guai senza motivo". Ivone Borges, brasiliana che vive a Milano da quasi un quarto di secolo, spiega che "mai passeggerei in piazza Gae Aulenti o in corso Como da sola, di notte. Non mi sentirei tranquilla". In piazza, due ventenni che come tanti altri si ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?