Milano, ressa e tensioni fuori dall’Ufficio immigrazione di via Cagni: quattro feriti

Non è il primo incidente che avviene fuori dalla Questura e di recente erano state applicate nuove regole per limitare i tafferugli

Polizia in antisommossa fuori dall'Ufficio immigrazione di via Cagni a Milano
Polizia in antisommossa fuori dall'Ufficio immigrazione di via Cagni a Milano

Corpi accalcati, qualcuno spinge, altri cadono. Una ressa di fronte all’Ufficio immigrazione della Questura di via Cagni a Milano ha provocato quattro feriti, di cui uno trasportato in codice giallo all’ospedale Niguarda. Non è la prima volta che ci sono momenti di tensioni di fronte all’ufficio e di recente erano state applicate nuovi regole per limitare i tafferugli.

L’incidente è avvenuto la notte scorsa, in uno dei bivacchi che le file di richiedenti asilo in cosa formano all’esterno dell’edificio. La ressa è stata contenuta dalla polizia in assetto di ordine pubblico, ma la calca è esplosa facendo cadere diverse persone in fila.

Un ragazzo di 26 anni ferito alla testa è stato trasportato d’urgenza all’ospedale e un uomo di 44 anni è si è provocato un trauma da caduta dopo essere finito contro le transenne che delimitano l'area dell'ingresso della caserma.