MONICA AUTUNNO
Cronaca

Trionfa Scaccabarozzi Prima volta di una donna "Abbiamo fatto la storia"

Trionfa Scaccabarozzi   Prima volta di una donna  "Abbiamo fatto la storia"

Trionfa Scaccabarozzi Prima volta di una donna "Abbiamo fatto la storia"

di Monica Autunno

Uno scrutinio ultrarapido, e il vantaggio evidente, subito, in 17 sezioni su 17. Niente partita a Gorgonzola: e Ilaria Scaccabarozzi, avvocata, candidata da Pd, Insieme per Gorgonzola, Movimento civico In Comune e Terzo polo, è la prima sindaco donna nella storia della città. Ha ottenuto al secondo turno il 57,74% dei voti, lasciandosi alle spalle il candidato del centrodestra ("rinforzato" dall’apparentamento con le civiche) Fabio Iannotta, che ha ottenuto il 42,26. Non hanno funzionato l’operazione ricompattamento del centrodestra e l’unione dei partiti (Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega Nord) con il cartello di Progetto Uniti per Fare. Centrosinistra di nuovo al comando. E i tappi delle bottiglie sono scattati quando la sindaca neoeletta è arrivata nel quartier generale della sinistra gorgonzolese di piazza Garibaldi: rigorosamente in bicicletta, al fianco del predecessore Angelo Stucchi. "Abbiamo fatto la storia, lo posso dire?". Le prime parole dell’emozionatissima sindaca. "Vi voglio bene a tutti i sostenitori - se siamo qui, vittoriosi, è grazie a uno straordinario lavoro di squadra". Incontenibile l’entusiasmo dei militanti della civica Insieme per Gorgonzola, fondata da Scaccabarozzi ormai dieci anni fa. "Abbiamo lavorato tantissimo, e per tanti anni, in vista di questo giorno". Fra le prime telefonate alla prima cittadina quella dell’avversario Iannotta. Che, come già fu al primo turno, si riserva un commento politico "a un momento successivo e a mente fredda - dice - per non dire nulla di cui poi pentirmi. Però certamente ho voluto fare, subito, le congratulazioni a Ilaria. Che ha meritato tutto". Scaccabarozzi partiva da un primo turno già insignito di un incoraggiante 47,1%. Staccato l’avversario, fermo al 25. La speranza del centrodestra è stata riposta nell’accordo con le civiche, fresche di un lusinghiero 23 e rotti per cento. Non è bastato.