Tre nuovi hub per ridurre il cibo sprecato

Milano aprirà tre nuovi Hub di quartiere per ridurre lo spreco alimentare entro il 2024. L'iniziativa si aggiunge agli Hub già attivi in città e mira a combattere gli sprechi e la povertà alimentare. La vicesindaco Anna Scavuzzo ha presentato le iniziative in occasione della Giornata nazionale di prevenzione contro lo Spreco alimentare.

Con l’obiettivo di ridurre lo spreco di cibo e innovare sempre più le modalità di recupero degli alimenti da destinare ai più fragili, a Milano nasceranno, entro il 2024, tre nuovi Hub di quartiere contro lo spreco alimentare: si tratta del Food Hub Cuccagna (Municipio 4), dell’Hub Selinunte (Municipio 7) e dell’Hub diffuso (Municipio 2), che si aggiungono a quelli già attivi in città (Hub Isola, Municipio 9; Hub Lambrate, Municipio 3; Hub Centro, Municipio 1; Hub Gallaratese, Municipio 8 e infine l’Hub Foody Zero Sprechi, nato all’interno del Mercato Ortofrutticolo di Milano).

In occasione della Giornata nazionale di prevenzione contro lo Spreco alimentare, che si è celebrata ieri, la vicesindaco con delega alla Food Policy e all’Agricoltura Anna Scavuzzo ha presentato le iniziative realizzate in sinergia con i partner della città dopo la vittoria della prima edizione dell’Earthshot Prize 2021, prestigioso riconoscimento internazionale dedicato alle migliori soluzioni per proteggere l’ambiente. "Prosegue l’impegno dell’amministrazione milanese – ha detto la numero due di Palazzo Marino – per il contrasto agli sprechi e alla povertà alimentare, un duplice obiettivo che si raggiunge con un’azione sinergica che vede negli hub di quartiere una risposta molto concreta".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro