In occasione del Transgender Day of Remembrance che si terrà oggi per commemorare le vittime di transfobia in Italia e nel mondo è stata esposta sulla facciata di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, la bandiera transgender.

La richiesta è arrivata dai consiglieri comunali del Pd, Diana De Marchi, presidente della commissione Pari Opportunità, e Angelo Turco, presidente della Commissione Cultura, promotori dell’iniziativa insieme al coordinamento arcobaleno e primi firmatari di un testo in sostegno del Transgender Day depositato in Consiglio comunale nel 2019.

"Oggi, grazie al dialogo fra le associazioni del Coordinamento Arcobaleno e i rappresentanti delle istituzioni comunali diventa finalmente un evento della città di Milano, che riconosce l’importanza della celebrazione anche con l’apposizione della bandiera transgender sulla facciata di Palazzo Marino – hanno commentato i consiglieri Pd in una nota –. Il Transgender Day of Remembrance, nato nel 1999, venne introdotto da Gwendolyn Ann Smith in ricordo di Rita Hester, transgender assassinata nel 1998, con una veglia a San Francisco". FdI, con Carlo Fidanza e Riccardo De Corato ha contestato l’iniziativa.