Strappa la collana a una donna, poi la ingoia davanti ai poliziotti

Un ventenne di origini tunisine e un uomo di origini thailandesi sono stati vittime di due rapine a Milano. Il primo ha perso una collana d'oro, il secondo un orologio di marca del valore di 25mila euro. Il rapinatore del primo è stato arrestato, mentre il secondo è riuscito a scappare. Le indagini partiranno dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Strappa la collana a una donna, poi la ingoia davanti ai poliziotti

Strappa la collana a una donna, poi la ingoia davanti ai poliziotti

Prima si è avvicinato a una donna strappandole una collana d’oro. E poi l’ha inghiottita, trovandosi in difficoltà davanti ai poliziotti che lo hanno fermato. Un ventenne di origine tunisina, regolare ma con precedenti negli archivi delle forze dell’ordine, è stato arrestato il giorno di San Silvestro per furto con strappo ai danni di una trentaduenne di origini albanesi in via Lepetit, a due passi dalla Stazione Centrale. La vittima era seduta a un bar quando il giovane nordafricano si è avvicinato e dopo averle poggiato una mano sulla spalla le ha strappato la collana. Durante un controllo, la polizia ha notato la donna che chiedeva aiuto, dopo aver inseguito insieme a un amico e tenuto d’occhia a distanza il rapinatore; grazie alle indicazioni dei due, gli agenti sono riusciti a fermarlo. A quel punto, il ragazzo ha ingoiato la collana prima di essere arrestato.

Sempre domenica sera, a poco più di un’ora dallo scoccare della mezzanotte e dall’inizio dell’anno nuovo, un trentaduenne di origini thailandesi, in vacanza a Milano per gli ultimi giorni del 2023, è stato scippato del suo orologio di marca dal valore di circa 25mila euro. All’esterno di una pizzeria in via Tenca, sempre nella zona dello scalo ferroviario più importante della città, un uomo si è avvicinato alla vittima e con una scusa ha iniziato a parlare con il turista; subito dopo, approfittando di un attimo di distrazione, gli ha strappato il costoso cronografo dal polso. Quando la vittima ha chiamato il 112 per dare l’allarme, l’uomo era già riuscito a scappare con il prezioso bottino.

Le indagini della polizia partiranno dall’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate nella zona: non è escluso che a entrare in azione sia stata una persona che gravita abitualmente dalle parti della Centrale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro