Spazi per medici di base. Il sindaco: sono gratuiti

Il Comune di Rozzano offre spazi in comodato gratuito per ambulatori medici al fine di colmare la carenza di medici di base sul territorio. L'appello per l'avviso pubblico è sempre aperto per attrarre nuovi professionisti. Ulteriori dettagli sul sito del Comune.

Spazi per medici di base. Il sindaco: sono gratuiti

Spazi per medici di base. Il sindaco: sono gratuiti

Medici di base, nuovi spazi in comodato d’uso gratuito per gli ambulatori. Continua l’impegno da parte del Comune per sopperire alla carenza di medici di base sul territorio. A questo scopo è stato rilanciato l’appello per l’avviso pubblico, sempre aperto, finalizzato ad ampliare l’offerta di attività ambulatoriale all’interno dei locali di proprietà comunale. Ad oggi il Comune ha messo a disposizione dei medici tre ambulatori a Quinto Stampi, due a Ponte Sesto e uno a Valleambrosia. Un altro spazio è stato predisposto a Rozzano vecchio ed è in previsione l’allestimento di due ulteriori studi medici presso il centro polifunzionale a Quinto Stampi. Sul territorio di Rozzano mancano circa 4-5 medici e sarebbero ancora senza professionista 6mila rozzanesi. Da qui la decisione di reperire altri spazi a costo zero per attirare nuovi medici di base. I soggetti interessati a ricevere in possono presentare la propria manifestazione di interesse.

Tutte le informazioni sono disponibili sul bando pubblicato nella sezione Amministrazione Trasparente del sito del Comune. "Come abbiamo già fatto in passato per fare fronte all’emergenza medici di base anche questa volta mettiamo a disposizione dei professionisti che vogliono venire a Rozzano altri ambulatori gratuitamente - spiega il sindaco Gianni Ferretti De Luca (nella foto) - parliamo di due ambulatori nuovi a Quinto Stampi di uno in via Guido Rossa e un altro al quartiere Aler. La tendenza è quella di dare gratuitamente spazi ai medici per rendere Rozzano attrattiva". Proprio così; i medici di base andati in pensione non hanno tutti il sostituto. In tutti i Comuni del milanese è partita la caccia al medico attirandoli con “offerte” come lo studio gratuito.

Mas.Sag.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro