Spaccia davanti alla stazione di Magenta, arrestato 33enne: sequestrati 30mila euro in contanti

Nel tentare la fuga in auto, l’uomo ha urtato alcune macchine parcheggiate. La polizia ferroviaria lo ha trovato in possesso di cocaina, hashish ed eroina

Agenti della polizia ferroviaria (foto di repertorio)

Agenti della polizia ferroviaria (foto di repertorio)

Un uomo di 33 anni è stato arrestato mercoledì scorso perché spacciava droga nei pressi della stazione di Magenta, nel Milanese. All’uomo sono stati sequestrati oltre duecento grammi di stupefacenti e più di 29mila euro in banconote di piccolo taglio.

 A individuare il traffico di droga sono stati alcuni agenti della polizia ferroviaria in borghese. Erano impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio quando hanno notato un gruppo di persone dinanzi la stazione di Magenta salire a bordo di un'auto ed acquistare alcune dosi.

I poliziotti sono intervenuti e il conducente ha provato a fuggire in auto ma ha urtato alcune macchine parcheggiate ed è stato immobilizzato. Gli agenti lo hanno perquisito, trovandogli addosso quattro involucri in cellophane contenenti 55 grammi di cocaina, 146 di hashish, 20 di eroina, nonché un bilancino di precisione e 50 euro in contanti.

Come da prassi hanno perquisito anche la sua abitazioni, trovandovi altri 4 grammi di hashish e più di 29mila euro in banconote di piccolo taglio. Il trentatreenne, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato. La droga e i contati messi sotto sequestro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro