Spaccio, rapine e degrado. Blitz al Falcon Residence

Operazione all’alba a Pero: 8 appartamenti al setaccio, 57 persone identificate. Sequestro di droga e sette stranieri irregolari accompagnati in questura. .

Spaccio, rapine e degrado. Blitz al Falcon Residence

Spaccio, rapine e degrado. Blitz al Falcon Residence

Il blitz è scattato all’alba quando ancora tutti dormivano, otto gli appartamenti perquisiti e 57 le persone identificate. Degradato, in parte abbandonato, in condizioni precarie, il Falcon Residence di Pero torna al centro dell’attenzione. Ieri mattina i carabinieri della Compagnia di Rho insieme agli uomini del Terzo Reggimento Lombardia, del Nucleo Cinofili di Casatenovo e gli agenti polizia locale, hanno fatto un servizio di controllo straordinario. Il residence di piazzale Unità d’Italia, composto da 138 appartamenti, da oltre un decennio è un luogo di spaccio, di attività illegali e di recente c’è stata anche una rapina aggravata. I carabinieri hanno passato al setaccio otto appartamenti, identificato 57 soggetti, di cui 7 stranieri irregolari, accompagnati in Questura a Milano per l’avvio delle procedure di espulsione.

Altri cinque egiziani sono stati deferiti in stato di libertà per violazione delle norme inerenti il soggiorno degli stranieri. Sono stati inoltre sequestrati a carico di ignoti 14 grammi di hascisc, ritrovati dall’unità cinofila antidroga su un ballatoio. Un egiziano di 22 anni è stato trovato in possesso di un grammo e mezzo di hascisc ed è stato segnalato. Negli appartamenti occupati abusivamente, tra il secondo e terzo piano, tanta sporcizia, borsoni e abiti abbandonati, materassi e altri suppellettili che testimoniano il continuo viavai di abusivi. Qualcuno ha messo anche grossi lucchetti sulle porte per assicurarsi la proprietà. Qualche anno fa all’interno del residence erano stati scoperti anche appartamenti a luci rosse dove si prostituivano ragazze e una "centrale" della droga. Nonostante i blitz delle forze dell’ordine continua ad essere un luogo di degrado e abusivismo, a poche centinaia di metri dal centro cittadino, tra le polemiche sia da parte degli inquilini che regolarmente vivono nell’altra ala, sia da parte dei residenti dei palazzoni accanto.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro