Sfregiato il murales dei Simpson deportati. Accuse contro un noto writer milanese

A sostenere la tesi il magazine d’arte ARTUU, lo staff di aleXsandro Palombo e un video girato da una troupe Rai

Il murales vandalizzato
Il murales vandalizzato

Milano, 29 gennaio 2024 – Avrebbe un nome uno dei vandali che hanno sfregiato il murales Simpson al Memoriale della Shoah a Milano. Almeno secondo quando sostiene lo staff dell’autore dell’opera, aleXsandro Palombo, riportato in una nota del magazine d'arte ARTUU.

La denuncia

“La vergognosa vandalizzazione – spiegano- avveniva di mattina a neanche 24 ore di distanza da quella precedente con cui qualcuno aveva già cancellato con pennarello nero le stelle di David e poi aveva fatto uno scarabocchio sull'intera opera con un tratto ben piazzato e ben delineato, in stile writer. La firma Dumbo invece è stata apposta la mattina, anche essa fatta con pennarello nero in stile writer.” Gli occhi di Marge Simpson erano stati coperti con la Tag DUMBO. "Vandalizzare un'opera in memoria dell'olocausto realizzata al Memoriale della Shoah è un gesto ripugnante, codardo e vile. Stiamo informando le autorità competenti anche su questo precedente e vergognoso atto." staff aleXsandro Palombo

Il murales deturpato con scritte antisemite
Il murales deturpato con scritte antisemite

I vandali antisemiti

“L'opera "Binario 21, I Simpson deportati ad Auschwitz" ha subito ripetuti atti vandalici negli scorsi mesi, anche la Senatrice Liliana Segre si è detta triste per le scritte antisemite apparse a ridosso della Giornata della Memoria fuori dal Memoriale della Shoah, gli oltraggi shock "Viva Hitler" e "Fuck Israele" hanno sfregiato per le quarta volta il murales dell'artista aleXsandro Palombo. Anche il tabloid inglese Dailymail dedica un articolo sulle azioni vandaliche che hanno colpito l'opera dei Simpson ebrei dedicata alla memoria dell'Olocausto e fa notare che a Milano è la quarta volta che il murales viene sfregiato a distanza di pochi mesi. La senatrice Segre presidente della Commissione contro l'odio durante il suo intervento all'università Statale di Milano dove ha ricevuto la laurea honoris causa ha parlato del problema dell'antisemitismo e ha denunciato che "qualcuno ha fatto uno sgorbio che inneggiava ad Hitler sopra al murales del Memoriale della Shoah." Nel frattempo una denuncia è stata presentata in questura dal consigliere comunale Daniele Nahum, insieme alla presidente del Consiglio Comunale Elena Buscemi.

La ricostruzione di ARTUU

"Il pezzo dei Simpson ha fatto il giro dei media di tutto il mondo e, a un anno dalla sua realizzazione, ha già subito ben quattro atti vandalici, in un caso addirittura un famoso writer milanese, tra gli storici della Old School, è stato colto sul fatto dai giornalisti della RAI mentre copriva gli occhi di Marge Simpson con la sua Tag" ha scritto la giornalista e critica d'arte Chiara Canali.

La testimonianza Rai

Al fatto hanno assistito i giornalisti Rai che hanno sorpreso l'uomo mentre deturpava l'opera al Memoriale della Shoah coprendo gli occhi di Marge con la Tag DUMBO. "Il writer è molto popolare ed è milanese" ha affermato la giornalista Donatella Negri che si trovava sul posto per fare un servizio sul primo sfregio antisemita avvenuto nemmeno 24 ore prima quando l'opera dei Simpson ebrei era stata vandalizzata con uno scarabocchio stile writer e le stelle gialle di David cancellate con vernice nera, proprio mentre la comunità ebraica celebrava Yom HaShoah il giorno del ricordo della Shoah. Il writer che appare nel video Rai è un uomo adulto, l'autore dello sfregio è molto popolare sul web ed è possibile risalire a molti contenuti che lo riguardano.

Il murales non verrà ripulito

Dopo gli ultimi sfregi antisemiti l'artista aleXsandro Palombo ha fatto sapere che i murales non verranno più ripuliti, tutti gli sfregi antisemiti diventano parte integrante dell’opera come testimonianza e denuncia contro l’antisemitismo e l’indifferenza.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro