Laura Lana
Cronaca

A Sesto residenti fantasma, spaccio e discariche: blitz nelle case popolari Marzabotto

La polizia locale ha ispezionato alloggi, cantine e box e identificato oltre 40 persone

Polizia locale, blitz case popolari Marzabotto a Seso San Giovanni

Polizia locale, blitz case popolari Marzabotto a Seso San Giovanni

Sesto san Giovanni (Milano) 5 aprile 2024 – Dopo le operazioni di controllo negli stabili popolari di via Marx e Livorno, la polizia locale ha organizzato un maxi pattugliamento nelle case comunali di via Marzabotto. L'intervento degli agenti del comando è stato effettuato ieri pomeriggio, giovedì 4 aprile, e ha messo in luce una serie di criticità, confermando alcuni elementi già noti alle forze dell'ordine e raccogliendo nuovi elementi.

Oltre a inquilini fantasma, assegnatari di alloggio ma residenti in altre regioni, sono emersi occupanti da abusivi, non censiti nei tabulati del Comune tra le persone destinatarie di una residenza pubblica. Sono state identificate 46 persone in totale. Sono state trovate diverse discariche nelle zone comuni del palazzone. Su un locale era stata apposta addirittura la scritta "Ufficio condomini", ma di fatto era un vero e proprio ricettacolo di rifiuti ingombranti di varia natura. Gli agenti hanno ispezionato anche i locali adibiti a cantine. Uno spazio era del tutto inutilizzabile poiché inaccessibile per la presenza massiccia di rifiuti che ne impedivano l'accesso. All'interno, poi, è stata rinvenuta una bombola dal contenuto ignoto.

Sono stati riscontrati molteplici episodi vandalici che hanno di fatto reso le cantine praticamente inutilizzabili. Nel cortile condominiale il personale della polizia locale ha rilevato la presenza di 5 ciclomotori, due senza targa, una moto e 3 biciclette: da regolamento la sosta dei veicoli non è consentita negli spazi comuni. Infine, sono stati verificati i locali box totalmente interdetti a tutti i condomini. Qui gli uomini del comando si sono trovati di fronte a veicoli in evidente stato di abbandono: la carcassa di un ciclomotore e un'auto relitto ferma da anni e, a detta dei condomini, destinataria di un provvedimento di fermo amministrativo. Tra le segnalazioni dei residenti, anche l’apertura h24 del cancello laterale, che consentirebbe l’accesso a non residenti anche per attività illecite, come lo spaccio di droga.

"Un grande plauso al maxi intervento della Polizia locale che ha messo in luce alcune criticità nelle case comunali di via Marzabotto – ha commentato il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano -. Criticità su cui stiamo già intervenendo con tutti gli strumenti di cui disponiamo. Nel corso del 2023 sono stati investiti più di 900mila euro per la manutenzione e per il miglioramento degli appartamenti”. Con i fondi del Pnrr, è anche partita la riqualificazione del Quartiere Primavera con un intervento da oltre 5 milioni di euro.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro