"Segnalazioni ormai all’ordine del giorno. Non aspettiamo che qualcuno si faccia male"

La polizia locale di Cinisello Balsamo sta intensificando i controlli in centro per contrastare la malamovida e le violazioni del regolamento di polizia urbana. Sono state elevate sanzioni e applicati daspo urbani. Per i botti di fine anno, le segnalazioni dei residenti arrivano da ogni parte della città.

Il centro storico diventa sorvegliato speciale in questo periodo di feste, soprattutto nell’ottica di contrastare la malamovida. La polizia locale sta così intensificando le attività di controllo e di presidio del territorio, effettuando anche daspo urbani ed elevando sanzioni per comportamenti illeciti. In queste sere di festa, in particolare, la pattuglia dedicata al centro cittadino ha contestato 5 sanzioni al regolamento di polizia urbana per il consumo di bevande alcoliche: in due casi gli agenti hanno anche applicato daspo in piazza Gramsci. "Stiamo presidiando anche le zone oggetto delle segnalazioni da parte dei residenti – ha annunciato il sindaco Giacomo Ghilardi –. In particolare, sotto i portici di via Libertà è stato eseguito un intervento per un assembramento di persone dedite sempre al consumo di alcol". In quella circostanza sono stati fermati, identificati e sanzionati tre individui per bivacco e disturbo della quiete pubblica.

Gli sforzi di questi giorni andranno anche ai botti di fine anno, che vengono esplosi a ogni ora del giorno e della notte anche da giovanissimi e anche nei luoghi più frequentati, in mezzo alle persone e davanti ai negozi. Le segnalazioni dei residenti arrivano da ogni parte della città: da piazza Gramsci, dove di pomeriggio i petardi si vedono anche nelle mani di bambini, alla Crocetta fino al giardino di via Martiri Palestinesi e in piazza Costa. "Da mezzanotte iniziano i cori di ‘Tanti auguri a te’ , seguiti da botti e petardi. So che questa situazione ricorrente è già stata segnalata, ma nulla è cambiato. Non aspettiamo che qualcuno si faccia male prima di intervenire", commenta un residente di piazza Costa. La.La.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro