Quotidiano Nazionale logo
28 mar 2022

Scritte pro Putin e contro Zelensky

Messaggi sparsi per la città che inneggiano al nazismo. Denuncia e indignazione

Sulle vetrine dell’ex Bcc di via Cesare da Sesto e alla fermata della metropolitana oltre che al sottopassaggio di via Breda. Scritte ingiuriose con la vernice che hanno sporcato la città. "Zelensky Juden" e poi la "Z", simbolo di sostegno alla guerra di Putin, disegnata sul pavimento del mezzanino della stazione di Marelli. "Messaggi a caratteri cubitali che inneggiano da un lato al nazismo e dall’altro a Putin". Ieri pomeriggio dall’ex sede centrale della banca sono state cancellate, ma in città resta l’indignazione. La denuncia è arrivata anche dalla consigliera Mari Pagani e da Alberto Bruno, entrambi candidati alle primarie del centrosinistra. La.La.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?