Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Scoperte in un’azienda scope elettriche rubate per 48mila euro di valore

Controllo della polizia locale svela la refurtiva restituita al legittimo proprietario. È il terzo caso in pochi mesi

A insospettire gli agenti è stato il viavai dall’azienda all’apparenza operativa pur non avendo mai presentato la dichiarazione di Scia allo Sportello unico delle attività produttive del Comune di Settimo. E così la polizia locale ha deciso di fare un sopralluogo per capire cosa succedeva. Durante il controllo hanno notato sugli scaffali dei prodotti che non erano compatibili con l’attività svolta dalla società: centinaia di scatole di scope elettriche. Sentito il titolare e tutt’altro che convinti delle spiegazioni fornite, gli agenti hanno avviato accertamenti telefonando al produttore delle merci rinvenute e al distributore. Non c’è voluto molto agli agenti per scoprire che due giorni prima era stato denunciato il furto della merce sistemata sugli scaffali dell’azienda. A quel punto è stato sequestrato l’intero carico, mentre il titolare italiano è stato denunciato per il reato di ricettazione. La merce sequestrata ha un valore di listino di oltre 48mila euro. Il pm ha convalidato il sequestro e disposto la restituzione della merce alla ditta alla quale era stata rubata. Le indagini continuano per individuare i responsabili del furto. Si tratta della terza volta, in meno di due mesi, che nell’ambito dei servizi di pattugliamento del territorio e di polizia amministrativa gli agenti trovano merce rubata: poche settimane fa avevano rinvenuto un autocarro Citroen Jumper abbandonato all’interno del quale c’erano 1.740 bottiglie di vodka rubate in provincia di Pavia, un’altra volta era stato fermato un furgone con un carico di prodotti Amazon, anche in questo caso di provenienza furtiva. Ro.Ramp.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?