Scontro tra scooter. Un centauro grave l’altro fugge a piedi

Scontro tra due scooter Kymco Agility a Milano: un motociclista ferito gravemente, l'altro fuggito lasciando veicolo rubato. Indagini in corso per identificarlo.

Scontro tra scooter. Un centauro grave l’altro fugge a piedi

Scontro tra scooter. Un centauro grave l’altro fugge a piedi

Lo scontro tra due scooter Kymco Agility all’incrocio tra via Bisceglie e via dei Calchi Taeggi, a due passi dal capolinea della metropolitana rossa. Un motociclista a terra e l’altro che si rialza e scappa a piedi, lasciando in strada il veicolo poi risultato rubato venerdì scorso. L’incidente è andato in scena qualche minuto dopo le 16.30 di ieri: il centauro ferito, di 51 anni, è stato trasportato in codice rosso al Policlinico per i gravi traumi riportati nell’impatto con l’altro motorino. Lo scontro è avvenuto a un incrocio semaforizzato, anche se dalle prime informazioni tutti e due i veicoli stavano percorrendo via Bisceglie, in direzioni opposte: quello del pirata arrivava presumibilmente da via Basilea, mentre l’altro avrebbe svoltato a sinistra in via dei Calchi Taeggi. L’inchiesta sulla dinamica e sulla caccia al fuggitivo è affidata agli agenti del Radiomobile della polizia locale, che hanno subito avviato le ricerche per rintracciare il motociclista scappato: sembra che il centauro abbia perso una scarpa nell’incidente e che sia pure tornato indietro a recuperarla, senza preoccuparsi di prestare soccorso al ferito.

Un aiuto per identificarlo potrebbe arrivare dalle parole di eventuali testimoni che hanno assistito allo scontro e dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate nella zona. A poche decine di metri da quel punto, all’incrocio successivo tra via Bisceglie e via Parri, un altro incidente, avvenuto il 15 febbraio 2023, era costato la vita al diciottenne Davide Rosticci: in quell’occasione, una Skoda Fabia guidata da una trentaduenne aveva svoltato a sinistra verso via Parri, tagliando la strada alla Ktm 390 del ragazzo, che invece proveniva da via Basilea ed era diretto in via Bisceglie.

Nicola Palma