Sciopero Trenord
Sciopero Trenord

Milano, 10 novembre 2017 - Venerdì nero per chi deve viaggiare. Nemmeno il tempo di archiviare la mobilitazione dello scorso 26 e 27 ottobre, quando il ministro Graziano Delrio aveva ordinato la riduzione a 4 ore degli scioperi dei trasporti per "evitare un pregiudizio grave e irreparabile al diritto di libera circolazione costituzionalmente garantito", che già oggi si rospetta un'altra giornata complicata. E' stato infatti proclamato da USB Lavoro Privato un nuovo sciopero generale dei settori pubblico e privato.

ATM -  Per quanto concerne metropolitana, tram e bus a Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Secondo l'Azienda, la
circolazione delle 4 linee della metropolitana e dei mezzi di trasporto di superficie di Milano durante la prima parte dello sciopero è regolare. 

TRENORD - Oggi, venerdì 10 novembre, è previsto uno sciopero generale dei settori pubblico e privato proclamato da USB Lavoro Privato unitamente alla Confederazione Italiana di Base Unicobas, ai Cobas-Confederazione ai Comitati di Base e ai Cobas del Lavoro Privato - al quale ha aderito anche l'organizzazione Sindacale CUB Trasporti - che interesserà sia il comparto del Trasporto Ferroviario Regionale con termine alle 21 (personale appartenente al Gruppo Ferrovie dello Stato e Trenord) che il Trasporto Pubblico Locale fino alle ore 24 (personale appartenente al gestore di rete FerrovieNord).  Tutto fermo alla stazione di Milano Cadorna, da dove parte anche il Malpensa Express, il collegamento con i terminal dell'aeroporto. Il blocco, dalle 13,30 circa, è 'a seguito dell'indisponibilità dell'infrastruttura della rete Ferrovienord per effetto dello sciopero generale'. Fino alle 13,30 i treni di Trenord, che opera ogni giorno oltre 2.300 corse, muovendo più di 650.000 viaggiatori diretti in varie città della Lombardia, avevano registrato rallentamenti e soppressioni. Fino alle 18 non circolerà nessun treno e Dalle 18 comincerà la seconda fascia di garanzia fino alle ore 21. In ogni caso l'invito ai viaggiatori è di prestare attenzione ai monitor e agli annunci sonori trasmessi nelle stazioni o a seguire gli aggiornamenti sulla circolazione dei treni in realtime tramite l'App Trenord.

In particolare: viaggeranno i treni la cui partenza da orario ufficiale è prevista entro le ore 00.00 e l'arrivo a destinazione finale entro le 01.00. Viaggeranno i treni regionali e a lunga percorrenza inseriti nella lista dei "Servizi Minimi Garantiti" (LEGGI L'ELENCO DEI TRENI GARANTITI). Dalle 18 i treni circolanti sulle linee gestite da RFI riprenderanno regolarmente servizio. Dalle 21 e sino alle 24 la circolazione dei treni regionali e suburbani sulle sole linee gestite da FerrovieNord [Laveno/Varese/Como/Novara-Saronno-Milano; Asso/Mariano/Camnago-Seveso-Milano; Brescia-Iseo-Edolo] e nel Passante Ferroviario RFI [S1, S2, S4, S9 ed S13; escluse S5 ed S6] potranno subire modifiche o cancellazioni, come pure il collegamento su Malpensa Aeroporto.

TRAFFICO IN STRADA - In mattinata, i vigili urbani non hanno segnalato situazioni di particolare disagio in relazione allo sciopero dei mezzi pubblici proclamato da Usb. D Il traffico è comunque aumentato perché molte persone nell'incertezza sul funzionamento di bus e metropolitane, hanno utilizzato l'auto. Così come in diverse scuole si segnalano assenze di studenti rimasti a casa prevedendo di non riuscire a raggiungere gli istituti.