Nicole Minetti
Nicole Minetti

Milano, 15 luglio 2014 - Si è aperto ma è stato subito rinviato al 25 settembre prossimo il processo in appello a carico di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti sul caso Ruby e le serate organizzate ad Arcore, nella residenza dell'ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi. I giudici della terza sezione penale della Corte d'appello di Milano, dopo aver letto una ordinanza per autorizzare la presenza delle telecamere in aula visto "l'incontroverso interesse sociale del dibattimento", hanno aggiornato a dopo l'estate.

Il 25 settembre ci sara' la relazione sul processo di primo grado, il 10 ottobre la requisitoria del sostituto procuratore generale di Milano Piero de Petris (lo stesso del processo a Silvio Berlusconi), il 17 ottobre prenderanno la parola le parti civili e la difesa dell'ex direttore del Tg4 Emilio Fede, mentre per il 20 ottobre sono fissate le arringhe dei difensori dell'ex agente di spettacolo Lele Mora e dell'ex consigliere regionale deo' Pdl in Lombardia Nicole Minetti. La sentenza potrebbe arrivare il 13 novembre.

In primo grado Emilio Fede e Lele Mora sono stati condannati a sette anni di reclusione per favoreggiamento e induzione della prostituzione, anche minorile per il caso Ruby, mentre Nicole Minetti e' stata condannata a cinque anni di reclusione per l'accusa di favoreggiamento della prosituzione (mentre e' stata assolta dalle accuse di induzione della prostituzione e di favoreggiamento della prostituzione minorile per Karima El Mahrough, detta Ruby).