Rozzano, cinquantenni ubriachi aggrediscono gli agenti: uno aveva anche un coltello in una tasca

Si tratta di un uomo di 52 anni e di una donna di 50 colpiti da daspo urbano

Controlli dei carabinieri (foto di archivio)
Controlli dei carabinieri (foto di archivio)

Rozzano (Milano), 2 febbraio 2024 - Sono stati trovati in stato di manifesta ubriachezza nella zona dei negozi di via Mimose: si tratta di una coppia di rozzanesi, lui 52 anni e lei 50. Sul posto è intervenuta anche un'ambulanza della Croce Rossa Italiana chiamata a prestare soccorso ad uno dei due soggetti colto da malessere. Gli autori del pomeriggio di tensione nel cuore del quartiere Aler non sono giovanissimi teppisti o membri di una baby gang, ma un uomo e una donna over 50. In particolare il 52enne in evidenti condizioni di alterazione, ha aggredito verbalmente gli operatori urlando e cercando di divincolarsi. Gli agenti della polizia locale, intervenuti sul posto, hanno quindi bloccato prontamente l'uomo che è stato condotto al comando di viale Romagna per accertamenti insieme alla donna. Durante la perquisizione nella tasca del giubbotto dell'uomo è spuntato un coltello. Nei confronti del 52enne è scattata quindi la denuncia per detenzione di arma bianca atta ad offendere e l'immediato sequestro del coltello. La polizia locale ha inoltre disposto il daspo urbano nei confronti dei due soggetti, ritenuti responsabili di condotte moleste per la pubblica sicurezza. La misura di prevenzione adottata impone ai destinatari il divieto di accedere alle vie del centro cittadino. Ieri sera infine un uomo di 60 anni, ubriaco, è stato soccorso alle spalle del parcheggio del centro commerciale Fiordaliso. Sul posto sono intervenuti carabinieri e ambulanza. L'uomo è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale Humanitas.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro