Rissa a coltellate davanti a un locale. Tre i feriti, due aggressori in fuga

San Giuliano, la lite tra giovani nordafricani è avvenuta in piazza Alfieri pochi minuti dopo mezzanotte

Rissa a coltellate davanti a un locale. Tre i feriti, due aggressori in fuga

Rissa a coltellate davanti a un locale. Tre i feriti, due aggressori in fuga

Crocevia di bande di spacciatori, teatro di risse notturne, regolamenti di conti, scorribande di teppisti. Quando scende la notte San Giuliano Milanese fa paura e diventa terra di nessuno. L’ultimo fatto cruento è avvenuto ieri notte. Era passata la mezzanotte da una decina di minuti quando piazza Alfieri si è trasformata in terreno di scontro per un grave fatto di sangue. Tre marocchini di 22, 32 e 39 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine per precedenti di droga, sono stati aggrediti da due connazionali, che dopo averli accoltellati si sono dati alla fuga. Questo è quanto hanno riferito le vittime ai carabinieri del comando provinciale di Milano intervenuti sul posto insieme ai soccorsi inviati dal 118.

I feriti sono stati trasportati in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale di Vizzolo Predabissi e Humanitas di Rozzano. Nessuno è in pericolo di vita. Dopo l’accaduto le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per cercare di identificare i due aggressori. Al vaglio ci sono le riprese delle telecamere dei circuiti di sorveglianza della zona ed eventuali testimonianze: il fatto è avvenuto all’esterno di un pub in una traversa lungo la SS9 Via Emilia, strada molto trafficata anche nelle ore notturne. Non è chiaro se i tre si fossero attardati nel locale e una volta fuori siano stati aggrediti dai due connazionali, entrambi armati di coltello, o se siano stati seguiti per strada e poi aggrediti. Un’altra grave e cruenta rissa avvenne dieci mesi fa, la notte tra il 12 e il 13 gennaio, nella stessa piazza in seguito a una tentata rapina ai danni di un ristoratore. Una maxi rissa tra nordafricani, culminata nel ferimento di due persone: un 22enne, colpito all’addome con un’arma da taglio e un 37enne, finito in ospedale con traumi più lievi. All’arrivo dei carabinieri i litiganti erano già fuggiti, ad eccezione dei due feriti. Secondo la ricostruzione dell’Arma ad agire era stato un gruppo di egiziani tra 20 e 30 anni, con armi da taglio e altri oggetti pericolosi che voleva di rapinare un connazionale di 26 anni, il cui fratello di 40 anni, pregiudicato, è titolare del locale all’esterno del quale era scoppiata la rissa. Oltre ai due feriti rimasti sul posto i carabinieri successivamente avevano identificato al pronto soccorso del San Raffaele altri sei nordafricani coinvolti nella rissa, tra i quali alcuni clienti del locale, a loro volta aggrediti che si erano allontanati dal luogo della rissa.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro