ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Ubriachi e drogati, litigano e bloccano un treno: due giovani arrestati alla fermata di Rho-Centro

I passeggeri hanno dovuto lasciare il convoglio per sfuggire alle intemperanze dei due balordi

Polizia davanti alla stazione di Rho

Polizia davanti alla stazione di Rho

Rho (Milano) – Ubriachi e sotto l'effetto di cocaina, prima hanno litigato sul treno, passando di carrozza in carrozza e disturbando gli altri passeggeri. Poi, arrivati alla fermata di Rho-Centro, hanno continuato il violento litigio sulla banchina e aggredito i poliziotti chiamati dal capotreno, bloccando per quasi 40 minuti la circolazione ferroviaria.

Un marocchino di 22 anni e un ragazzo di 20 anni, residente a Pregnana Milanese, sono stati arrestati dagli agenti del Commissariato di Rho-Pero con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, denunciati per interruzione di servizio pubblico, attentato alla sicurezza dei trasporti e rifiuto di fornire le generalità.

È successo mercoledì pomeriggio su un convoglio di Trenitalia diretto a Novara. Il capotreno ha chiamato il 112 segnalando che due persone ubriache stavano litigando, percuotendosi a vicenda, mettendo in pericolo anche gli altri passeggeri. Giunti alla stazione di Rho, i passeggeri per sfuggire ai due balordi sono scesi sulla banchina in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine. Alla vista dei poliziotti i due hanno opposto resistenza, ma dopo qualche minuto sono stati bloccati e accompagnati in commissariato. Anche qui hanno continuato a litigare a suon di testate, calci e pugni contro le sbarre della camera dei fermati, tanto che è stato necessario tenerli divisi e chiedere l'intervento del personale medico per alcune ferite. Ai poliziotti hanno detto di aver bevuto una bottiglia di vodka a testa e assunto cocaina. Nei loro confronti è stata avviata la procedura per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Rho, considerati numerosi precedenti di polizia, in particolare reati contro la persona e spaccio di stupefacenti. Ora sono in attesa del processo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro