Studentessa uccisa e messa in una valigia, pm chiede condanna a 30 anni per i due fidanzati accusati dell'omicidio

I due fidanzati indiani accusati di aver ucciso la studentessa e stilista iraniana Mahtab Ahadsavoji, il cui cadavere, trasportato in una valigia da Milano prima a Lecco e poi a Venezia, è stato gettato poi nella laguna ed è stato trovato lo scorso 28 gennaio

Mahtab Savoji, ragazza iraniana di 29 anni uccisa da una ragazza indiana

Mahtab Savoji, ragazza iraniana di 29 anni uccisa da una ragazza indiana

Milano, 27 ottobre 2014 - Studentessa di Brera uccisa, chiesta la condanna a 30 anni di reclusione per Rajeshewar Singh e Gagandeep Kaur, i due fidanzati indiani accusati di aver ucciso la studentessa e stilista iraniana Mahtab Ahadsavoji, il cui cadavere, trasportato in una valigia da Milano prima a Lecco e poi a Venezia, è stato gettato poi nella laguna ed è stato trovato lo scorso 28 gennaio.

La richiesta è stata formulata dal pubblico ministero Grazia Pradella nel procedimento con rito abbreviato, dunque a porte chiuse, davanti al giudice per l'udienza preliminare Simone Luerti.Il pm ha chiesto il massimo della pena prevista per le imputazioni di omicidio e occultamento di cadavere contestate ai due imputati con il vincolo della continuazione, visto lo sconto di un terzo previsto dal rito rispetto a un possibile ergastolo. Nell'udienza di oggi si sono costituiti parte civile i genitori e il fratello dell'iraniana. Il procedimento è stato poi aggiornato all'11 dicembre.

 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro