Primavera della Legalità. Staffetta tra i Comuni. Insieme contro la mafia

Le Ammministrazioni di Buccinasco, Cesano, Corsico e Trezzano fanno rete. Incontri, testimonianze, spettacoli: coinvolte scuole, associazioni e cittadini.

Primavera della Legalità. Staffetta tra i Comuni. Insieme contro la mafia
Primavera della Legalità. Staffetta tra i Comuni. Insieme contro la mafia

La legalità mette radici nel territorio del Sud Ovest di Milano e germoglia nei Comuni di Buccinasco, Cesano Boscone, Corsico e Trezzano sul Naviglio dove le Amministrazioni hanno deciso di fare rete, condividere buone pratiche e iniziative culturali comuni. Nasce così la "Primavera della Legalità" che quest’anno, in un’ideale staffetta tra i territori coinvolge scuole, associazioni e cittadini dei quattro Comuni dove il contrasto alle mafie vuole e deve essere più forte della presenza della criminalità organizzata. Nei mesi di marzo e aprile, iniziando da Trezzano per proseguire poi a Cesano, Corsico e infine Buccinasco, saranno organizzati incontri con autori, testimonianze, spettacoli per le scuole e la cittadinanza, convegni e mostre, in particolare “L’Agenda Ritrovata - I volti” che sarà esposta in tutti i Comuni. Insieme, al Parco Pertini di Cesano, venerdì 22 marzo, si leggeranno i nomi delle vittime innocenti di mafia. In attesa degli eventi di marzo, la scuola Alessandrini di Cesano ha organizzato nei giorni scorsi la dedica di una targa al giudice Alessandrini mentre a Corsico, domani dalle 18, fiaccolata in ricordo di Pietro Sanua, il venditore ambulante ucciso dalla ‘ndrangheta. "Da anni proponiamo alla cittadinanza e soprattutto alle nostre scuole - dichiara Rosa Palone, assessora alla Cultura antimafia di Buccinasco - laboratori, incontri e spettacoli sul tema della lotta alla mafia, della legalità e delle regole: il contrasto alle mafie deve coinvolgere tutti".

"Sono tante nei nostri territori - evidenzia l’assessore Fulvio Paladini di Cesano - le coscienze vigili e le voci pronte ad alzarsi a difesa dei valori di giustizia e di legalità. Ora queste voci si mettono insieme. "A Corsico - dichiara Gianluca Vitali, presidente della Commissione Antimafia di Corsico - verranno proposti appuntamenti come sempre progettati insieme alle scuole e alle realtà del territorio, promuovendo la cultura della legalità, fare memoria delle vittime, conoscere da vicino la mafia e le sue azioni e rendersi consapevoli degli strumenti che ognuno può mettere in atto per contrastarla". "Con questa importante rassegna - conclude Fabio Bottero, sindaco di Trezzano - ci rivolgiamo a tutta la cittadinanza del territorio intercomunale, dai più piccoli agli adulti, con un messaggio chiaro: la nostra rete è ancora più ampia e solida, la legalità è organizzata".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro