Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
7 dic 2019

Prima della Scala, in scena la 'Tosca' di Puccini: "Un affresco della vita reale"

Il prossimo sovrintendente del teatro: "Regia travolgente". Il sindaco Sala: "Meravigliosa" e il presidente Mattarella: "Mi è piaciuto tutto"

7 dic 2019
featured image
Prima della Scala, 'Tosca' di Giacomo Puccini
featured image
Prima della Scala, 'Tosca' di Giacomo Puccini

Milano, 7 dicembre 2019 - Il giorno della Prima della Scala è arrivato anche quest'anno: alle 18, le luci nella sala del teatro si sono spente e, dopo l'Inno di Mameli, suonato dall'orchestra diretta da Riccardo Chailly, è andata in scena la rappresentazione della 'Tosca' di Giacomo Puccini. L'opera, per la prima volta in apertura di stagione, è stata presentata secondo la partitura della prima assoluta di Roma come documentata nell'edizione critica a cura di Roger Parker per Ricordi. A dirigere l'opera il maestro Riccardo Chailly, che ha proseguito la sua personale e innovativa ricognizione del repertorio italiano. L'allestimento è stato affidato al regista Davide Livermore, che dopo il debutto scaligero con "Tamerlano" di Handel ha già collaborato con Chailly per "Don Pasquale" di Donizetti e "Attila" di Verdi per l'inaugurazione della scorsa stagione. Con il regista la squadra formata da Giò Forma per le scene, arricchite dai video di D-wok e illuminate da Antonio Castro, e da Gianluca Falaschi per i costumi. Protagonisti in palcoscenico la soprano Anna Netrebko (Floria Tosca), arrivata al suo quarto 7 dicembre scaligero, il tenore Francesco Meli (Mario Cavaradossi) e il baritono Luca Salsi (il barone Scarpia). 

Alexander Pereira e la moglie Daniela
Alexander Pereira e la moglie Daniela

"È una prima importante. Cerchiamo di farla bene": Alexander Pereira, sovrintendente della Scala, ha così commentato la sua ultima inaugurazione (quest'anno con Tosca) prima di prendere la guida, dal 16 dicembre, del Maggio Fiorentino. "Lascio a Milano un pezzo di cuore - ha aggiunto - ma anche Milano mi ha donato un pezzo di cuore". "È una prima speciale", ha spiegato la sua compagna Daniela. E parlando dei cinque anni a Milano ha aggiunto che "è stato bellissimo, per imparare, fare belle esperienze e anche per il mio lavoro".

Dominique Meyer
Dominique Meyer

Non è il battesimo del 7 dicembre per Dominique Meyer, che assumerà la carica di sovrintendente del Teatro alla Scala da metà mese. "Più volte sono venuto alla Scala - ha detto - anche per gli spettacoli di inaugurazione. Il mio primo 7 dicembre da sovrintendente sarà fra un anno". Meyer però, da sovrintendente in pectore, ha potuto già assistere a questa Tosca nelle anticipazioni dei giorni scorsi. "Musicalmente fantastica - ha detto - e anche la regia è travolgente".

Livermore: "Il giorno più importante per la cultura"

I 16 minuti di applausi con cui il pubblico ha salutato la 'Tosca' sono a "tutta la cultura italiana. A tutte le maestranze e alla bellezza che siamo in grado di produrre. Questo e' tutto il petrolio italiano". Lo ha detto il regista, Davide Livermore, al termine della rappresentazione. "Bisogna ricordare che abbiamo dei padri, dei nonni, delle storie straordinarie, che è quello che ci identifica come popolo e per questo non è solo fare museo: l'opera non è museo, ma è qui ed ora, hic et nunc, noi dobbiamo far rivivere delle storie straordinarie e lo facciamo con una densità di virtù sul palcoscenico, ci sono centinaia di artisti, di tecnici, scenografi, gente che studia e apprezza l'arte". L'Italia è piena di cultura - ha concluso - bisogna voler bene all'opera e al teatro di prosa: bisogna ricordarsi che qui si milita, quando uno esce di casa e partecipa alla vita della società e celebra la nostra società in un teatro, altrimenti mettiamo dei like ma è tutto finto". 

Chailly: "Una grande emozione"

La recita della 'Tosca', questa sera "e' stata una grande emozione come ogni dicembre. C'e' stata la partecipazione di tutti e la convinzione di aver studiato e capito quanto grande era Puccini". A dirlo è stato il direttore dell'orchestra scaligera, Riccardo Chailly. "Torniamo dopo 3 anni dalla Madama Butterfly e andiamo avanti nel percorso Pucciniano che sta dando grande soddisfazione", ha spiegato ancora il maestro. Che ha definito l'applauso di 16 minuti un "momento di partecipazione collettiva: e' molto bello dare lo spazio alla reazione emozionale, come e' accaduto per Tosca e per Cavaradossi al terzo atto. Siamo riusciti a tenere alti i nostri valori in questo percorso". Rivelando quanto ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, quando ha visitato gli artisti durante la seconda pausa, Chailly ha aggiunto: "E' stato entusiasta della qualita' dello spettacolo e dell'esecuzione". Si tratta di uno spettacolo apparentemente semplice ma molto complesso tecnicamente", ha infine spiegato. 
 

Sergio Mattarella insieme alla figlia
Sergio Mattarella insieme alla figlia

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel corso del secondo intervallo, ha incontrato lo staff e le maestranze del Piermarini. L'incontro è stato privato e precluso alla stampa, ma da quanto si è saputo il presidente avrebbe detto: "Non saprei da dove cominciare per fare i complimenti, mi è piaciuto tutto". Prima Mattarella ha incontrato gli artisti, il maestro Riccardo Chailly e il regista Davide Livermore a cui ha fatto i complimenti "per una messa in scena straordinaria, capace di innovare rispettando la partitura".

Sala: "Tosca meravigliosa"

"Tosca meravigliosa, interpreti straordinari, scene fantastiche, io sono contento perché ècontento il presidente Mattarella, che è entusiasta soprattutto del te deum e quindi una felicita' immensa". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha commentato la Prima della Scala, al termine del secondo atto. "Il presidente Mattarella ha espresso una felicita' immensa, siamo stati a salutare il maestro Riccardo Chailly e i cantanti. E' una grande gioia", ha aggiunto Sala. E a che gli chiedeva se la regia fosse "troppo mossa", il sindaco ha risposto: "Livermore ha fatto un grande lavoro, quest'anno al meglio. Adesso lo abbiamo salutato, era molto contento, a me e' piaciuto". Sulle numerose personalita' politiche presenti, Sala ha concluso: "Spero si trovino molto bene a Milano e tornino spesso, il presidente ma anche tutti gli altri. E' momento di grande orgoglio milanese ed e' importante. Bisogna stare con i piedi per terra ma in certe serate suscitare questo orgoglio ci fa solo bene". 

Casellati: "Un affresco della realtà"

 "Assistere alla Tosca, che rappresenta un affresco" della vita reale, con "temi come l'emarginazione, la violenza sulle donne, le diseguaglianze sociali che sono temi tornati di attualità è un privilegio". Lo ha detto la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati. "L'opera assolve alla sua funzione primaria divulgativa e poi educativa. Poi c'è lo straordinario personaggio della figura eroica di Tosca che sacrifica sé stessa per i suoi ideali".   Il presidente del Senato inoltre, ha osservato come il maestro Riccardo Chailly abbia "proposto la versione originale" con un "cast eccezionale".

Liliana Segre alla Prima della Scala
Liliana Segre alla Prima della Scala

L'opera? "Mi sta piacendo moltissimo. La 'Tosca' non mi delude mai, la Scala non mi delude mai". Così la senatrice a vita Liliana Segre al Piremarini. Segre durante l'intervallo ha raggiunto la zona riservata al palco reale per un saluto al Capo dello Stato Sergio Mattarella, così come, tra gli altri, anche l'altro senatore a vita, milanese, presente in Teatro, Mario Monti. Sul colloquio con il presidente della Repubblica, si è limitata a dire "mi ha detto che ci vediamo presto".

Spadafora: "E' pazzesca"

La Tosca "mi sembra bellissima, fantastica, ci sono scenografie bellissime e la parte finale del primo atto è pazzesca". Lo ha detto il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora.

Maria Elena Boschi
Maria Elena Boschi

Quello della violenza sulle donne "è un tema sicuramente attuale nonostante gli sforzi che sono stati compiuti per aiutare le donne che subiscono molestie": l'ex ministra Maria Elena Boschi ha così parlato dell'opera di Puccini. "Tosca - ha sottolineato - è una donna che ha la forza di ribellarsi, anche se con un epilogo tragico. Vive di grandi passioni ma questo non serve a proteggerla". È quindi importante "raccontare che dalla violenza si può uscire, come hanno fatto Gessica Notaro e Lucia Annibali". Rispondendo a una domanda sul movimento 'metoo' Boschi ha spiegato che "tutto quello che porta a parlare dei rischi che le donne subiscono anche semplicemente andando al lavoro è positivo. Veniamo da secoli in cui non se ne parlava: è caduto il muro dell'omertà".

Livia Pomodoro: "Temi attuali"

"I temi della Tosca sono molto attuali". Lo detto Livia Pomodoro, ex presidente del Tribunale di Milano, nel foyer della Scala aggiungendo che "c'era questo rigurgito rivoluzionario violento e questa violenza si avverte soprattutto nei comportamenti degli uomini nei confronti delle donne"

Carla Fracci alla Prima della Scala
Carla Fracci alla Prima della Scala

"L'orchestra è meravigliosa, fantastica ed anche i cantanti sono molto bravi", ha detto Carla Fracci.  "Il segreto del fascino della Scala a cui guarda tutto il mondo questa sera? Non lo so. Per me la Scala è casa mia, è come se fossi nata sul palcoscenico. La Scala è nel mio cuore. Alla 'Prima' bisogna godersi il momento, con tanta gente, con tanto interesse", ha aggiunto la regina della danza classica italiana.

Patti Smith: "E' pura arte"

"It is art, è arte": così la rockstar Patti Smith ha commentato la Prima della Scala con Tosca rispondendo a una domanda sugli effetti del 'metoo'. "Amo Tosca e sono molto eccitata", ha detto la cantante. 

Marcella Bella: "Una Tosca fantastica"

"Sono contenta di essere qui alla Scala perchè questa è una 'Tosca' stupenda, fantastica, con cantanti bravissimi, tre grandi voci, che mi sembra abbiano convinto anche i loggionisti. E le scenografie e i costumi lasciano a bocca aperta", ha detto  la cantante Marcella Bella.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?