Premio Migliore Insegna 2024, in gara 24 categorie. Sul gradino più alto del podio sale "l’Erbolario"

L’indagine è stata condotta su un campione di 6mila intervistati che ha individuato il miglior “retail“

Premio Migliore Insegna 2024, in gara 24 categorie. Sul gradino più alto del podio sale "l’Erbolario"

Premio Migliore Insegna 2024, in gara 24 categorie. Sul gradino più alto del podio sale "l’Erbolario"

Assegnati i riconoscimenti per 24 categorie merceologiche nel premio Migliore Insegna 2024. L’indagine indipendente condotta da Largo Consumo e Ipsos sulle esperienza di acquisto nelle maggiori insegne fisiche e digitali, realizzata su un campione demoscopico di oltre 6mila interviste, ha individuato i migliori retailer per ogni settore attraverso parametri che identificano la qualità delle insegne percepita dai clienti. L’Erbolario è vincitore assoluto "Migliore Insegna 2024". Per questo studio Ipsos ha selezionato 124 insegne, le più rilevanti a livello nazionale che hanno fornito un’analisi profonda sugli aspetti della customer experience con un campione rappresentativo della popolazione per area geografica, genere ed età. La ricerca offre una lettura trasversale dei diversi mercati, dall’esperienza di acquisto nel negozio fisico, tramite e-commerce o in insegne 100% digitali. Lo studio ha misurato oltre 90 parametri di valutazione. Tra i riconoscimenti quelli di Esselunga, Geox, Lidl, Intimissimi, Roadhouse Restaurant, Feltrinelli Librerie, Tigotà e Unieuro. "È un modo per fornire insights e strumenti di lavoro che permettano ai manager di prendere decisioni per il futuro della propria insegna", spiega Armando Garosci, direttore di Largo Consumo