Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 giu 2022

Contro l’afa torna il tuffo. E le piscine di Milano fanno il pieno

Dalla Romano all’Argelati, già 20 mila cittadini in 2 settimane di apertura La pandemia non ha cancellato il rito, anzi c’è più voglia di stare insieme

19 giu 2022
annamaria lazzari
Cronaca
L'afa pesante di questi giorni ha riportato i milanesi alle piscine
L'afa pesante di questi giorni ha riportato i milanesi alle piscine
L'afa pesante di questi giorni ha riportato i milanesi alle piscine
L'afa pesante di questi giorni ha riportato i milanesi alle piscine

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano Milano - Un tuffo nell’acqua per fuggire dalle temperature torride di questi giorni ma anche per ritagliarsi un momento di relax. Un popolo variegato – composto da gruppi di amici, single, famiglie coi più piccoli – ha preso ieri d’assalto le piscine all’aperto di Milanosport, azienda partecipata del Comune di Milano. Tra Romano, Argelati, Sant’Abbondio, Saini (la piscina Cardellino è rimasta chiusa nel weekend in seguito ad un atto vandalico) i milanesi si sono riversati nei centri balneari in "massa". La stagione, partita ufficialmente il 2 giugno, ha subito registrato un ottimo riscontro: il bilancio - per le sole prime due settimane - segna quasi 20.000 presenze. In pole position ieri, con 2.800 ingressi (il dato è parziale, aggiornato alle 14), il centro balneare Romano, a cui l’imponente impronta architettonica che risale al 1929 dona un fascino particolare, arricchito dall’enorme vasca da 100x40 metri. Alle 10 fuori dall’ingresso di via Zanoia si era già formata una fila lunga oltre duecento metri. Sabato i biglietti staccati sono stati 3.178. Un’enormità. Merito del clima rovente, quasi agostano, che spinge i milanesi a cercare un po’ di refrigerio vicino a casa. «Ma anche della voglia di spensieratezza dopo due anni non facili" spiega il capo vasca, Lorenzo Scopa. Fra i natanti Alessandro Schepis si diverte a scherzare in acqua con una decina di amici e amiche. "Vivo a Milano da cinque anni. Il mare della mia ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?