V.B.D.
Cronaca

Pietro Fiocchi, la nuova provocazione dell’europarlamentare: “Miss Thunberg, go back to school”

L’eurodeputato lecchese, che si ripresenta alla Europee, sceglie di mettere sui poster elettorali l’invito che fece nel 2020 alla giovane attivista per il clima

Il manifesto elettorale di Pietro Fiocchi, con Greta Thunberg

Il manifesto elettorale di Pietro Fiocchi, con Greta Thunberg

Milano – Che a Pietro Fiocchi piaccia far parlare di sé, è fatto noto. L’eurodeputato lecchese di Fratelli d’Italia, nel ricandidarsi al parlamento di Strasburgo, ha scelto di tornare su un suo vecchio cavallo di battaglia: la contrapposizione ai movimenti ambientalisti. In particolare, un poster posizionato a Milano in zona Greco mostra un invito a Greta Thunberg, attivista per il clima: “Miss Thunberg, go back to school”. Frase che il 59enne disse in aula nel 2020 dopo che la stessa svedese aveva fatto un accorato intervento a favore di un cambio di politiche.

Fiocchi aveva detto: “I would like to give an advice as a father gives an advice to a daughter — go back to school and go back to a normal life. Your childhood is as precious as the climate, and if you don’t do something about it, you will lose it forever”. Cioè: “Vorrei darle un consiglio come una padre lo dà a una figlia: torni a scuola e alla vita normale. La sua gioventù è preziosa tanto quanto il clima, se non fa qualcosa la perderà per sempre. 

Ma non è l’unica boutade dell’europarlamentare lecchese. Lo scorso Natale aveva tappezzato Lecco con le sue gigantografie. “Auguro a tutti un Natale con i Fiocchi": alle sue spalle, nella foto seduto in poltrona insieme al suo cane, oltre a un camino acceso, campeggiava un albero di Natale addobbato con bossoli e cartucce prodotti dall'azienda di famiglia, la Fiocchi Munizioni appunto. Un augurio che si era attirato un mare di critiche, soprattutto in rete, sui social. In tanti avevano puntano il dito contro la scelta di scambiare le tradizionali palle e decorazioni di Natale con le pallottole, viste le guerre in corso in Ucraina e nella Striscia di Gaza. "Intendevo semplicemente fare gli auguri ai cacciatori e, in generale, al mondo rurale – si era difeso però l'europarlamentare -. Nell'immagine sono ritratti bossoli da caccia, non cartucce da guerra. Non voleva essere una provocazione, io condanno fermamente le guerre. Il mio è solo un augurio ai cacciatori, che sono tutte persone perbene, altrimenti non potrebbero avere il porto d'armi. Mi viene solo da sorridere di fronte a certe critiche".

Pietro Fiocchi ha 59 anni. Prima di essere eletto in Europa è stato presidente del Cda della divisione americana della Fiocchi Munizioni. Durante il servizio militare in Marina ha collaborato con i soldati delle forze speciali italiane. Nel 2019 è stato eletto al Parlamento europeo, dopo essersi candidato come indipendente tra le fila di Fratelli d'Italia nel collegio di Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Ha ottenuto 9.334 preferenze.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro