MASSIMILIANO MINGOIA
Cronaca

Piazzale Loreto a nuovo, lavori entro il 2026

L’assessore Tancredi: l’obiettivo è condiviso, ma il progetto è complesso. De Chirico (FI): dopo un anno, iter ancora in alto mare

Il progetto della nuova piazza

Il progetto della nuova piazza

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Milano - L’obiettivo è definito "ambizioso", ma è considerato realistico: riqualificare piazzale Loreto entro il 2026, l’anno delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina e delle prossime elezioni comunali. Dopo oltre un anno di incontri tecnici, il Comune e il team capeggiato da Ceetrus Nhood, che nel maggio del 2021 ha vinto il secondo bando “Reinventing Cities’’ con il progetto LOC, cioè Loreto Open Community (una nuova piazzale Loreto più pedonale, più verde e su tre livelli con bar, ristoranti, negozi, una fontana e ampi spazi fruibili) indicano il traguardo finale per il restyling di una delle piazze più note della città.

A un’interrogazione sui tempi di progettazione dei lavori presentata dal capogruppo di FI Alessandro De Chirico, l’assessore alla Rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi replica che "l’obiettivo ambizioso comune delle parti interessate, sia pubbliche che private, è la conclusione dei lavori entro il 2026, compatibilmente con i necessari approfondimenti per l’attuazione di un progetto estremamente complesso che coinvolge importanti infrastrutture all’interno di un hub strategico della mobilità nel centro città (interscambio tra due linee della metropolitana, mezzi di superficie e traffico veicolare". La gara comunale per LOC prevede sei fasi differenti del cantiere per evitare di mandare il traffico in tilt durante i lavori mentre il restyling dell’ex edificio comunale di via Porpora procederà con tempi diversi.

Il progetto di Ceetrus Nhood prevede l’ampliamento del palazzo di via Porpora da 10 a 14 piani. Un mese fa, il 10 maggio – continua l’assessore – "è stato stipulato il contratto preliminare di compravendita dell’immobile: prevede la consegna anticipata dello stesso anche al fine di poter attivare al piano terra dello stabile un infopoint per la divulgazione dei contenuti del progetto di gara e l’organizzazione di momenti di confronto con le realtà locali e gli stakeholders". L’azzurro De Chirico non è soddisfatto della risposta di Tancredi: "Sulla riqualificazione di piazzale Loreto sembra che siamo ancora in alto mare. È passato più di un anno dell’assegnazione del bando e non c’è ancora un cronoprogramma. Capisco che il nodo di Loreto sia complicato, ma mi domando come sia stato possibile presentare un progetto senza aver prima studiato i flussi di traffico. L’obiettivo di inaugurare la nuova piazza nel 2026 (nella risposta di Tancredi manca il mese, ma i più maliziosi penseranno sottodata alle elezioni) mi sembra molto ottimistico. Speriamo che non ci siano ritardi".

 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro