Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
12 feb 2022

Panico, autolesionismo, abuso di droghe: "La nostra generazione sta male: aiutateci"

L’ultimo sondaggio tra i ragazzi del Parini: uno su due si sente apatico e senza obiettivi. E per il 75% un brutto voto è una batosta

12 feb 2022
simona ballatore
Cronaca

di Simona Ballatore "Vi mostriamo, dati alla mano, quanto la nostra generazione sta soffrendo". Lo avevano fatto i liceali del classico Carducci e dello scientifico Vittorio Veneto prima di dare il via alle occupazioni di questa settimana (al Vittorio Veneto si è chiusa ieri dopo un’assemblea partecipatissima, in via Beroldo continua anche questa mattina), lo hanno fatto i liceali del classico Parini con un’indagine interna, condotta a partire da metà dicembre, per sondare il "malessere psicologico" fra i compagni e lanciare delle proposte alla dirigenza per invertire la rotta. Alle domande hanno risposto 527 studenti e studentesse. "Vedere svilupparsi nelle classi ripetute situazioni di grave disagio psicologico ha fatto notare quanto la scuola (tutta e non solo la nostra) si ritrovi in genere molto impreparata per poter svolgere la propria funzione di luogo di ascolto e comprensione delle problematiche di ognuno. La nostra generazione sta male", scrivono a caratteri cubitali, anticipando le prove di un "grave sentimento di malessere tra coetanei, che è percepito in forme diverse: attacchi di panico, ansia continua, disturbi alimentari, disturbi psicologici, autolesionismo, abuso di droghe pesanti", scrivono i liceali del Parini. Il 52% dei partecipanti ha così dichiarato di sentirsi spesso apatico, stanco e senza obiettivi; il 30% di avere gli stessi effetti anche se compaiono con meno regolarità. Il 32,7% riesce raramente a trovare il tempo per sé stesso e per coltivare i propri interessi e c’è un 11,6% che ha alzato bandiera bianca. La corsa al programma e al voto è anche alla radice - secondo gli studenti di via Goito - di attacchi di panico o breakdown emotivi: il 13,3% ne soffre "quotidianamente", quasi il 40% "settimanalmente" e il 27% "mensilmente". Nel mirino finisce anche la valutazione: il 75,4% dei partecipanti ritiene che il voto negativo demotivi ancor di più gli studenti. Dallo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?