ROSARIO PALAZZOLO
Cronaca

Paderno, lotta ancora tra la vita e la morte il bimbo investito nel parco

Superata la prima notte all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo in terapia intensiva. I medici: "Condizioni complicatissime".

I soccorsi al bimbo nel parco di Paderno

I soccorsi al bimbo nel parco di Paderno

Lotta letteralmente tra la vita e la morte il bimbo di 3 anni che mercoledì è rimasto vittima di un incredibile incidente Al parco Lago Nord di Paderno Dugnano. La sua vita è letteralmente appesa a un filo dopo che la mattina del 2 giugno un’auto lo ha investito precipitando dall’alto, da un sentiero di questo parco caratterizzato da ripidi sentieri normalmente vietati alle auto. Il bimbo è ricoverato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo in terapia intensiva, ma i medici definiscono le sue condizioni complicatissime. Già subito dopo l’incidente aveva subito un arresto cardiaco ed era stato rianimato sul posto. Mercoledì sera un secondo arresto che aveva costretto i medici a nuove manovre di rianimazione sul corpicino. Al momento i medici non si pronunciano sull’esito di una prognosi che è tutta in salita per lui. Intanto l’autorità giudiziaria sta eseguendo tutte le verifiche sull’autore dell’investimento. Un uomo di 75 anni, milanese, che inspiegabilmente mercoledì mattina si era recato nell’oasi verde alle porte di Milano, ricavata all’interno di una cava, e aveva imboccato in auto un sentiero scosceso, assolutamente vietato a ogni mezzo. Il pensionato aveva già subito in marzo il sequestro della patente e dell’auto. Ciò lo mette in una condizione gravissima. Dovrà rispondere penalmente di lesioni gravissime.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro