Osservatorio sulle Rsa. Servizi e liste d’attesa: insieme per fare meglio

L’idea di Cinisello per pianificare i bisogni della città e le risposte agli anziani. Convocate al tavolo le residenze assistenziali, il via al progetto dal 2024.

Osservatorio sulle Rsa. Servizi e liste d’attesa: insieme per fare meglio

Osservatorio sulle Rsa. Servizi e liste d’attesa: insieme per fare meglio

Un Osservatorio sulle Rsa, per mappare i bisogni della città e pianificare le risposte per la popolazione anziana, sempre più in crescita. L’idea arriva dal Comune e il progetto è già al suo step zero. Nei giorni scorsi, infatti, l’Amministrazione ha convocato al tavolo tutte le residenze sanitarie assistenziali che sono presenti sul territorio, "strutture che rappresentano una vera risorsa preziosa per i nostri anziani non autosufficienti e parzialmente autosufficienti". A Cinisello Balsamo sono presenti ben quattro Rsa: le Residenze del Sole, Gesù Maestro, Ricovero Martinelli e Anni Azzurri- Polo Geriatrico Riabilitativo. "L’obiettivo di questo incontro era proprio quello di condividere con tutti i soggetti qualificati e di annunciare la nostra volontà di dare vita a un Osservatorio permanente che possa rappresentare un momento di confronto", ha spiegato l’assessore al Welfare e alla Centralità della Persona Riccardo Visentin.

Il nuovo organismo, composto dal Comune con i suoi settori competenti e dalle quattro Rsa, vuole essere uno strumento attivo e propositivo per far fronte ai bisogni degli over65. "Questo Osservatorio dovrà diventare il luogo per dialogare sulle diverse tematiche, come ad esempio le liste d’attesa alle strutture cittadine, le possibili forme di collaborazione, i servizi erogati e quelli da sviluppare, le specializzazioni - ha sottolineato Visentin -. Un luogo stabile che possa mettere in rete le Rsa con la partecipazione dell’istituzione. L’esigenza è stata condivisa e l’Osservatorio diventerà realtà i primi mesi del nuovo anno". In questi mesi, la Rsa del Sole sta organizzando diverse iniziative aperte alla città e al settore per celebrare i 20 anni di fondazione. L’altro giorno è stata ospitata la presentazione del libro "Aiutami a ricordare" di Marco Trabucchi, che non pretende di essere un manuale ma un aiuto concreto per tutti coloro, operatori professionisti o caregiver, che ogni giorno si relazionano con persone affette da demenza. "L’autore ci ha ricordato l’importanza delle competenze interpersonali, in particolare, della capacità empatica, che porta colui che assiste a immedesimarsi nella persona assistita e a comportarsi di conseguenza. La sfida continua ad essere quella di una Rsa che possa davvero diventare un polo di raccolta dei bisogni del territorio e di erogazione di risposte concrete".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro