Giulia Tramontano, la famiglia: “Il nostro amore è eterno e più forte dell’odio”

Chiara, la sorella della vittima, ha condiviso sul suo profilo Instagram un video della fiaccolata nel comune di Sant’Antimo, nel Napoletano, e ha ringraziato tutti per l’affetto ricevuto

Giulia Tramontano e la fiaccolata a Sant'Antimo

Giulia Tramontano e la fiaccolata a Sant'Antimo

Milano, 9 giugno 2023 –  “Purtroppo non possiamo essere presenti a questa fiaccolata in memoria della nostra cara Giulia e Thiago. Vogliamo però fare arrivare a tutti i presenti il nostro messaggio di ringraziamento per la vicinanza mostrataci. L'affetto ed il calore di tutti voi è per noi fonte di grande supporto”. E’ quanto ha scritto sulla sua pagina Instagram a nome dell'intera famiglia Chiara Tramontano, sorella di Giulia, la giovane di 29 anni incinta al settimo mese assassinata a Senago nel milanese dal compagno 30enne Alessandro Impagnatiello, condividendo un video della fiaccolata in ricordo di Giulia nel comune di Sant'Antimo in provincia di Napoli.

Approfondisci:

Sant'Antimo, in migliaia alla fiaccolata per Giulia Tramontano e Thiago

Sant'Antimo, in migliaia alla fiaccolata per Giulia Tramontano e Thiago

"Il nostro amore per Giulia e Thiago, eterno, smisurato ed insaziabile è la più ardente tra le fiamme di questa e tutte le fiaccolate in loro memoria. Nessun sentimento di odio potrà mai spegnere questo fuoco, in cui ci struggiamo e riscaldiamo al contempo - ha aggiunto la sorella della vittima - Per noi Giulia è e sarà per sempre: madre premurosa, amorevole sorella e figlia indimenticabile. Grazie a tutti voi da Loredana, Franco, Chiara e Mario”. 

Nel frattempo, oggi si è svolta l’autopsia sul corpo di Giulia. Dai primi esiti, risulta che la 29enne sia stata colpita da almeno 37 coltellate, forse 40, la gran parte localizzate nella parte superiore del corpo”. Difficile stabilire l’orario del decesso: Le ustioni diffuse hanno alterato pesantemente i tessuti" rendendo difficile rilevare le macchie ipostatiche che consentono ai medici legali di stabilire, con precisione, l'orario della morte. Dai primi accertamenti non è stato possibile accertare se le fiamme siano state appiccate dopo il decesso”. 

Approfondisci:

Giulia Tramontano massacrata con 37 coltellate: l’esito choc dell’autopsia

Giulia Tramontano massacrata con 37 coltellate: l’esito choc dell’autopsia