Olimpia più forte degli infortuni. Hines e Shields stendono Varese

Serie A, un derby segnato da mille assenze. Decisivi i punti messi a segno dal pivot dei milanesi

Olimpia più forte degli infortuni. Hines e Shields stendono Varese

Olimpia più forte degli infortuni. Hines e Shields stendono Varese

In un derby dalle mille assenze a brillare è la stella eterna di Kyle Hines che debutta in campionato e conduce la sua Olimpia a conquistare lo scalpo di Varese vincendo per 70-74. Oltre al solito infinito Shavon Shields, autore anche in questa occasione di 25 punti con 916 al tiro, è proprio il pivot del 1986 a fare la voce grossa con 9 punti e 5 rimbalzi e, ancora di più, la stoppata decisiva a 30’ su Hanlan lanciato a canestro per il pareggio. È il derby vinto da coach Mario Fioretti, che sostituisce l’indisposto Ettore Messina in panchina, riuscendo a superare anche le assenze degli infortunati Mirotic, Lo, Voigtmann e Ricci, ritrovando sul parquet dopo 6 mesi Baron (0 punti in 8’). Varese trova 19 punti e 8 punti da Hanlan (717 al tiro) e 10 punti dal nuovo arrivato Spencer (58 da 2), mentre McDermott rientra con 10 punti (26 da 3).

La gara inizia subito in equilibrio con Varese che prende la testa e Milano che trova il primo vantaggio solo al 6’ con Poythress sull’11-12. Hines firma un libero per il 13-17, ma Varese sorpassa sul 18-17 a fine quarto con Shahid dalla lunetta. A inizio 2° periodo l’Olimpia con le triple di Bortolani e Shields scappa via nel punteggio. Tocca anche il vantaggio in doppia cifra sul 20-31 quando l’ex di turno Caruso realizza da sotto. Qui, però, inizia lo show di Varese che risponde con un break di 12-0 e passa avanti con la tripla di Librizzi (32-31). All’intervallo si arriva 39-39, ma è l’Openjobmetis la più veloce a scattare nella ripresa allungando subito 45-39. Milano ricuce lo strappo con i canestri di Hines e Hall, poi con due triple consecutive di Shields sorpassa 53-56 al 28’. Sulla sirena del 3° periodo è il rientrante McDermott che sigla la bomba del nuovo vantaggio 57-56. Tonut riporta avanti l’Olimpia (59-61), ma con 5 punti consecutivi di Hanlan va ancora sopra l’OJM 66-64 al 35’. Nel finale è ancora Shields che prende per mano Milano con 6 punti di fila (66-70). Spencer riavvicina Varese (68-70), ma Hines ha deciso che per Milano è arrivato il tempo della vittoria, cancella Hanlan, mentre Tonut con 4 liberi sigilla. Sandro Pugliese

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro