Quotidiano Nazionale logo
19 mar 2022

“Oggi aiuto io“, 6mila studenti in soccorso a chi ha più bisogno

Sono stati portati a scuola per essere poi distribuiti quasi venti quintali di prodotti alimentari

rosario palazzolo
Cronaca

di Rosario Palazzolo

La crisi che è seguita ai due anni di pandemia e la guerra che si sta combattendo alle porte dell’Europa hanno contribuito a fare crescere l’attenzione delle famiglie di Cinisello verso chi ha più bisogno. Ma in città, soprattuto tra i bambini e i giovani, questa sensibilità era già presente e forte, anche perché dal 2015 gli allievi di quasi tutte le scuole della città hanno costituito una rete formidabile di solidarietà che si fonda su migliaia di famiglie e che consente di alimentare gli aiuti a chi ha davvero tanto bisogno. Anche quest’anno, per l’ottavo anno consecutivo, si è tenuta l’iniziativa "Oggi aiuto io", che ha visto le scuole dell’infanzia, primarie e medie statali e paritarie di Cinisello Balsamo protagoniste nelle raccolta di alimenti e prodotti per l’igiene personale da destinare alle famiglie in difficoltà. Il progetto era nato nel 2015 nell’ambito delle iniziative sociali che vedono la collaborazione del Servizio minori del Comune di Cinisello, Fondazione Cumse, Centri di ascolto Caritas, Banco alimentare Paolo Galbiati Onlus, Social Market e Protezione civile.

Più di seimila studenti dai 3 ai 14 anni hanno portato nelle loro scuole oltre 13 quintali di pasta, riso e cereali e altrettanti di scatolame; 101 litri di olio e quasi 300 litri di latte e quasi 140 chilogrammi di biscotti, altri dolciumi e prodotti vari. A ciò si aggiungono oltre 2.500 pezzi di prodotti per l’igiene personale (shampoo, bagnoschiuma, sapone, dentifricio e spazzolini).

Un grande tesoro di generi di prima necessità che sono confluiti dalle famiglie al Comune di Cinisello Balsamo e che nei prossimi giorni verranno distribuiti ai 7 Centri di ascolto Caritas presenti sul territorio e al Social Market che a loro volta li destineranno alle famiglie. Un patrimonio unico perché partendo dai bambini e dal lavoro educativo delle scuole, questa iniziativa contribuisce a sensibilizzare tutte le famiglie della città sui temi delle povertà che ogni giorno sono intorno a noi. Nel corso degli ultimi due anni si calcola che mensilmente siano oltre un centinaio le famiglie indigenti segnalate ai servizi sociali. Oltre 150 i nuclei familiari che ogni giovedì si rivolgono alla Caritas del quartiere Crocetta per ottenere spesa oppure capi di abbigliamento usati.

"Il progetto “Oggi aiuto io” è un appuntamento ormai consolidato nelle scuole della città, anche come momento formativo ed educativo: ricorda alle famiglie il valore dei gesti di solidarietà e di vicinanza verso chi ha più bisogno", ha spiegato l’Istruzione Gabriella Fumagalli.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?