“Nonna meridionale cercasi”, l’offerta di lavoro di un ristorante di Milano. Come candidarsi

SlowSud è alla ricerca della “Store Granny”, una figura in grado di trasmettere l'atmosfera conviviale e genuina delle case del Sud

SlowSud

SlowSud

Milano, 14 maggio 2023 – "Nonna, meridionale, over 65, abilissima a raccontare ricette “diversamente settentrionali” e a trasmettere l’atmosfera conviviale e genuina delle case del Sud Italia”. E’ questo l’annuncio di lavoro comparso sui canali social di SlowSud, ristorante specializzato in cucina meridionale, in particolare siciliana e pugliese, in via Luigi Sacco 3 a Milano.

La ‘Store Granny’

La figura ricercata, definita “Store Granny”, deve incarnare con naturalezza e spontaneità le caratteristiche tipiche delle nonne del Sud, per animare il locale semplicemente con la sua presenza. Le mansioni riguardano la sala e spaziano dal benvenuto ai clienti alle chiacchiere al tavolo, tralasciando gli aspetti più faticosi del mestiere.

"L'amore verso la nonna”

“Con questa terza apertura – ha spiegato Luca Rudilosso, amministratore delegato e co-fondatore di SlowSud insieme ad altri tre siciliani e una pugliese - abbiamo deciso di aggiungere qualcosa alla dimensione terrona che abbiamo sempre cercato di sdoganare con leggerezza e autoironia, non solo sul piano terminologico. Ci siamo accorti che, oltre all’amore per le nostre radici e le nostre tradizioni culinarie, ci accomunava un altro amore viscerale, quello per la nonna, figura sì affettivamente importante nella vita della maggior parte delle persone, ma addirittura cruciale per chi viene dal Sud”.  Rudilosso ha aggiunto: “Non potendo più contare sulla presenza delle nostre, abbiamo deciso di cercarne una per il locale che aggiungesse quel tocco di semplicità e genuinità alla sala del locale, contribuendo a renderla più vicina a quella di casa, come se i clienti fossero tutti nipoti”.

“Divertirsi nel socializzare”

"Siamo convinti che, oggi più che mai, la ristorazione sia una questione di esperienza e non solo di cibo – ha concluso l’ad – e in un’attività come la nostra diventa cruciale riuscire a trasmettere il calore e l’amore per la convivialità tipici del Sud. La nonna che cerchiamo dovrà semplicemente divertirsi nel socializzare con i clienti che vorranno chiacchierare con lei. Qualora questo esperimento dovesse funzionare, estenderemmo la ricerca anche agli altri locali della catena”.

Come candidarsi

Le candidature per la posizione di Store Granny, da inviare contattando privatamente il locale sui canali social o via email all’indirizzo storegranny@slowsud.it, verranno accettate fino al 18 giugno 2023. Per arrivare al colloquio in presenza non è richiesto l’invio di un curriculum vitae, bensì una semplice presentazione per iscritto o in video, in questo caso preferibilmente in dialetto, con possibilità di allegare anche la ricetta più amata. La posizione offerta è un part-time da 20 ore settimanali con retribuzione in linea con il CCNL.

Il locale

SlowSud propone piatti tipici di diverse aree del Sud Italia: sei antipasti tra cui panelle, parmigiana di melanzane, bruschette alla ‘nduja e tartare equine; cinque primi tra mari e monti siciliani e pugliesi con pasta fresca fatta in loco, come la norma, cime di rapa e bufala, pesto di pistacchi e mandorle con stracciatella, lasagna di mare al nero di seppia e orecchiette al ragù di cernia; sei secondi iconici, tra cui le polpette al sugo e gli involtini alla siciliana; quattro dessert, dal babà napoletano all’immancabile cannolo, proposto in versione scomposta.