Milanese protegge l’auto col telo: i vigili lo multano perché non si vede la targa

È successo a Lignano Sabbiadoro a un turista di Magnago. Lo sfogo: “Per fare il verbale però la targa l’hanno vista. Vogliono solo fare cassa”

La foto dell'auto multata pubblicata dal turista multato

La foto dell'auto multata pubblicata dal turista multato

Dopo il maltempo che hanno colpito l’Italia negli ultimi mesi, usare un telo per proteggere la propria auto sembrerebbe un gesto saggio. Purtroppo, a giudicare dall’inflessibilità di certi vigili, non è sempre così. Maurizio, un turista residente nel comune milanese di Magnago, ha denunciato al Gazzettino di Udine si essersi beccato una multa di 29,40 euro dalla polizia di Lignano Sabbiadoro per aver protetto l’auto con un telo nascondendo, senza volerlo, la targa.

"Ho parcheggiato la macchina coprendola con un telo per proteggerla dalla resina dei pini e sono stato multato perché avevo coperto la targa: colui che ha redatto il verbale, però, l’ha riportata correttamente sulla multa, scostando agevolmente il telo”, fa raccontato Maurizio.

“Non contesto che la targa fosse coperta – ha scritto – ma è scorretto perché si poteva benissimo controllare. Tuttavia pagherò subito la multa per evitare trafile”. Milani ha poi aggiunto: "Si vuole far cassa, altrimenti si potrebbe essere più elastici ci sono infrazioni molto più serie che spesso vengono lasciate andare, come la sosta nei parcheggi disabili o i monopattini che sfrecciano sui marciapiedi”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro