Milano pronta all’assalto delle feste. Più controlli dai mercatini alle stazioni

Attenzione su Duomo e Sant’Ambrogio, contrasto ai botti illegali. E misure in programma in caso di neve

Milano pronta all’assalto delle feste. Più controlli dai mercatini alle stazioni

Milano pronta all’assalto delle feste. Più controlli dai mercatini alle stazioni

MILANO

Dai mercatini di Natale alla movida, da aeroporti e stazioni affollate di residenti in partenza e turisti in arrivo ai luoghi di culto più importanti, la Prefettura si prepara come ogni anno a intensificare i controlli su una Milano che dovrà fronteggiare una maggiore affluenza di persone in occasione delle festività di fine anno. Il piano dei servizi di vigilanza e di sicurezza è stato definito ieri mattina, nel corso del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal neoprefetto Claudio Sgaraglia.

Il piano prevede, spiegano dalla Prefettura, un’intensificazione "delle attività di controllo del territorio, con particolare riguardo ai siti a maggiore vocazione commerciale e turistica e di ritrovo giovanile, nonché nelle aree dove tradizionalmente vengono allestiti mercatini e fiere natalizie, con l’impiego di tutte le forze di polizia e della Polizia locale per gli aspetti di competenza". È stato inoltre alzato il livello d’attenzione "sugli obiettivi istituzionali e di governo", ma le misure di vigilanza sono state potenziate anche "presso gli scali aeroportuali e ferroviari, sulle reti del trasporto pubblico e delle metropolitane, nei luoghi di stazionamento dei bus turistici e sulle arterie stradali ed autostradali, in considerazione dei maggiori volumi di traffico".

Un’attenzione speciale sarà riservata alle chiese come il Duomo e la basilica di Sant’Ambrogio. E in vista del Capodanno le forze di polizia sono state sensibilizzate sulla "prevenzione e repressione della commercializzazione illecita di prodotti pirotecnici", per contrastare anche lo smercio dei più pericolosi tra i cosiddetti “botti“ che in barba a qualunque divieto degli anni passati continuano a inquinare l’aria, terrorizzare umani e animali e soprattutto lasciare sul campo feriti anche gravi.

Un altro aspetto del quale tener conto è il meteo: per assicurare "la completa mobilità di cittadini e turisti, anche in caso di precipitazioni nevose, è stato approvato il Piano emergenza neve dell’area metropolitana di Milano, elaborato d’intesa con le forze di polizia, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e con tutti i gestori delle tratte stradali. Attraverso tale pianificazione verrà assicurato un articolato sistema di prevenzione e gestione delle situazioni di emergenza per la sicurezza stradale, dovute ad eventi atmosferici, favorendo l’adozione di decisioni rapide e condivise".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro