Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 ott 2021

Milano, aggressione all'Old Fashion: Daspo Willy al trapper Simba La Rue

Aggressione all’Old Fashion, il diciannovenne dovrà stare lontano da bar e locali per 18 mesi. Stessa misura per Rondo e Baby Gang

21 ott 2021
nicola palma
Cronaca
Il diciannovenne italo-tunisino Mohamed Lamine Saida noto come Simba La Rue
Il diciannovenne italo-tunisino Mohamed Lamine Saida noto come Simba La Rue
Il diciannovenne italo-tunisino Mohamed Lamine Saida noto come Simba La Rue
Il diciannovenne italo-tunisino Mohamed Lamine Saida noto come Simba La Rue

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano  Il trapper Simba La Rue, all’anagrafe Mohamed Lamine Saida, dovrà restare lontano per 18 mesi da bar, discoteche e locali di Milano. Anche per l’artista tunisino di 19 anni, cresciuto nella comasca Merone, il questore Giuseppe Petronzi ha disposto il cosiddetto Daspo Willy, vale a dire il provvedimento che prende il nome dal ventunenne cuoco italo-capoverdiano Willy Monteiro Duarte vittima di un feroce pestaggio avvenuto a Colleferro il 6 settembre 2020 e che impedisce ai destinatari di frequentare tutti i luoghi di pubblico intrattenimento. La misura prende le mosse dallo stesso raid che aveva coinvolto pure Rondo da Sosa alias Mattia Barbieri, il leader del collettivo Seven Zoo incontrato a Palazzo Marino il 15 aprile dal sindaco Giuseppe Sala per parlare delle problematiche del quartiere San Siro, e Baby Gang alias Zaccaria Mouhib, a loro volta banditi da tutti i locali (di Milano per il primo e di tutta la Città metropolitana per il secondo) fino all’agosto del 2023. Stiamo parlando dell’aggressione andata in scena il 12 luglio scorso davanti all’Old Fashion di viale Camoens, all’interno del parco Sempione. Stando a quanto poi ricostruito dagli agenti della Squadra mobile, guidati dal dirigente Marco Calì, alle 3.20 Rondo e alcuni amici avevano provato a entrare in discoteca, ma erano stati respinti dagli uomini della security per via di alcuni episodi violenti di cui si erano resi protagonisti in passato. Dopo pochi minuti, era comparso dal nulla ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?