Milano, 21 febbraio 2019 - Un "imponente patto corruttivo" con "asservimento della funzione pubblica agli interessi della Maugeri" e "baratto della funzione". E' quanto ha rilevato oggi il sostituto pg della Cassazione Luigi Birritteri nella sua requisitoria nell'ambito del processo sui presunti fondi neri della fondazione Maugeri, che vede tra gli imputati l'ex Governatore della Lombardia Roberto Formigoni,  condannato in appello per corruzione a 7 anni e 6 mesi, con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Secondo il pg, che non ha ancora formulato la sue richieste davanti ai giudici della sesta sezione penale, la motivazione della sentenza della  Corte d'appello di Milano, impugnata dalle difese, "è granitica e inattaccabile", e "imponente" è la "mole di
prova".

Birritteri ha dunque chiesto di rigettare il ricorso dell'ex governatore Formigoni, accusato di corruzione nell'ambito della vicenda dei presunti fondi neri della fondazione Maugeri e dell'ospedale San Raffaele, per il quale ha detto: "E' giusto il massimo della pena". 

(Agi)