Manganellate e calci alla trans. Al vigile pena di 10 mesi per lesioni. Lei rinviata a giudizio per resistenza

Chi era accusato di aver falsificato il verbale è stato prosciolto, il processo comincerà il 14 novembre

Manganellate e calci alla trans. Al vigile pena di 10 mesi per lesioni. Lei rinviata a giudizio per resistenza

Manganellate e calci alla trans. Al vigile pena di 10 mesi per lesioni. Lei rinviata a giudizio per resistenza

È stato condannato a dieci mesi con il rito abbreviato per lesioni aggravate uno degli agenti di Polizia locale indagati nel caso della transessuale di 43 anni colpita con calci e manganellate, in zona Bocconi nel maggio del 2023, e poi immobilizzata con spray al peperoncino. Rinviati a giudizio gli altri due vigili per lesioni e falso, e anche la stessa 43enne, a sua volta accusata di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazione della propria identità e ricettazione in merito a una tessera per i trasporti pubblici che le era stata trovata addosso. Altrettanti agenti, che erano accusati soltanto di falso per la relazione redatta in merito all’intervento, sono stati invece prosciolti perché il fatto non costituisce reato. Il processo comincerà il prossimo 14 novembre davanti ai giudici della Nona sezione penale. La scena delle manganellate era stata ripresa da alcuni studenti affacciati alla finestra ed era diventata virale sui social in breve tempo. La 42enne, difesa dall’avvocato Debora Piazza, aveva presentato denuncia sostenendo che gli agenti si fossero accaniti su di lei in quanto transessuale. Stando alla sua versione, dopo il pestaggio e dopo che i vigili le avevano spruzzato dello spray al peperoncino in volto, sarebbe stata trattenuta in auto. L’intervento dei vigili era iniziato in via Giacosa, vicino al parco Trotter, perché era stata segnalata una persona visibilmente agitata che gridava contro i passanti. Uno dei vigili, nel corso di una delle scorse udienze, aveva offerto un risarcimento alla donna di poche migliaia di euro, accettato come acconto in caso di eventuale risarcimento per un danno maggiore. An.Gi.