Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 giu 2022

Lo spettro della fame mondiale

15 giu 2022
riccardo
Cronaca

Riccardo

Riccardi

insicurezza alimentare mondiale è in aumento. Il rialzo dei prezzi delle derrate, senza sapere quanto tempo durerà il conflitto in corso, sta mettendo a dura prova i paesi poveri africani e arabi. Lo spettro della fame mondiale si sta evidenziando con tutte le sue conseguenze. L’Onu e tutte le varie organizzazioni mondiali stanno confermando la quasi, se non totale, inutilità. Guidate normalmente da figure grigie di paesi periferici che contano quanto il due di picche. Parlare di governo mondiale è raccontare una novella di fantascienza. Che descrive il viaggio verso Marte di alcuni arditi. Il mondo è in assestamento. Due sono le grandi potenze che, ancora con l’ascia sotterrata, si contenderanno la leadership. Gli Usa e la Cina. I primi alle prese con una crisi esistenziale che rischia di minare le fondamenta di un modello di libertà occidentale. La seconda, colorata di rosso, con l’emblema comunista della falce e martello, ha eliminato buona parte della povertà contro la rinuncia dei diritti civili. Che ci sono nel rigore politico di un socialismo confuciano in salsa cinese. L’ex Impero di mezzo, dilaniato per secoli da guerre civili per la conquista del potere, non è più ex. Dopo il secolare letargo ha messo il naso fuori dei confini e non intende fermarsi. Ma le variabili sono molte e tanti gli interrogativi. Che ne sarà dell’Europa? La Russia, abbandonato il sentiment europeo, diventerà asiatica? Nel Medio Oriente quale futuro per Israele a ricatto del terrorismo musulmano? La caduta del Muro sembrava aver inaugurato una era di pace, dove la mondializzazione, aprendo alle transazioni, avrebbe creato ordine mondiale e guerra alla povertà. La mondializzazione è defunta; la povertà è cresciuta in maniera esponenziale. Il pericolo della dissoluzione della umanità è più reale di quanto di pensi. Anche se fra molti decenni. E allora la leadership governerà macerie.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?