Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 ago 2022

Diana morta di stenti, le lettere in carcere alla madre assassina: "Alessia, ti aiutiamo"

Solidarietà e offerte di vestiti alla donna che ha ucciso la figlia di 18 mesi. Identificato il padre biologico: sarà chiamato dagli inquirenti per il test del Dna

4 ago 2022
anna giorgi
Cronaca
featured image
Alessia Pifferi
featured image
Alessia Pifferi

Milano -Sono almeno una decina le persone pronte ad aiutare Alessia Pifferi, la donna di 36 anni ora in carcere a San Vittore con l’accusa di omicidio volontario pluriaggravato per avere lasciato la sua bimba di 18 mesi in casa sola per una settimana intera, senza acqua, né cibo. Sono persone che hanno contattato il suo avvocato per darle una mano, sapendo che oggi sia la madre naturale Maria, sia l’ormai ex compagno Mario, l’elettricista di Leffe, non la vogliono più vedere e hanno interrotto ogni rapporto con lei. Il padre biologico La madre Maria, nonna della piccola Diana, è già ripartita per Crotone dove si è trasferita a vivere con il nuovo compagno. Le persone che si sono offerte di aiutare la Pifferi le hanno per ora regalato abiti e l’occorrente per cambiarsi. Solange Marchignoli e il socio Luca D’Auria, sono andati in carcere per incontrarla, l’hanno trovata più lucida, più consapevole e pronta a collaborare. Il primo segnale è stata la confessione del nome e cognome del padre biologico di Diana agli inquirenti. La donna ha saputo fornire dettagli sull’uomo con cui dice di avere concepito la bimba. È un italiano a cui lei non avrebbe mai rivelato di essere il padre di sua figlia e lo avrebbe fatto per "tutelarlo". Lui, forse, non l’avrebbe mai riconosciuta, ma su questo la Pifferi non ha saputo dare altri dettagli. Il test del Dna Gli investigatori ora con l’identità e il telefono registrato nella rubrica di Alessia lo rintracceranno per l’esame del Dna e per capire se si tratta di un’informazione vera o se si tratta di un’altra invenzione. "Non riveleremo mai il nome dell’uomo in questione - fanno sapere gli avvocati Marchignoli e D’Auria in un comunicato - siamo vincolati al segreto per quanto riguarda i nostri colloqui e non ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?