Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 mar 2022

Lavorare nel parco? Adesso si può

Inaugurata l’isola digitale all’interno dell’oasi verde Spina Azzurra: un’area attrezzata per ogni esigenza

22 mar 2022
francesca grillo
Cronaca
È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra con una cerimonia
È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra con una cerimonia
È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra con una cerimonia
È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra con una cerimonia
È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra con una cerimonia
È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra con una cerimonia

di Francesca Grillo

Salottini urbani immersi nel verde, tra gli alberi del parco Spina Azzurra, il polmone verde più grande e frequentato di Buccinasco. È nata l’isola digitale, una biblioteca all’aperto, un posto dove trovarsi con gli amici, ma anche luogo tranquillo dove stendersi al sole in compagnia di un libro preso alla vicina biblioteca, o godersi un film nello spazio predisposto con un mini proiettore e sedute che ricrea un minuscolo cinema all’aperto. E ancora, postazioni dove poter studiare, collegarsi a internet grazie al wifi gratuito, connettere i propri dispositivi elettronici e fare smartworking all’ombra degli alberi. È stata inaugurata domenica l’isola digitale di Spina Azzurra, con una grande cerimonia a cui hanno preso parte soprattutto bambini e giovani. In occasione dell’inaugurazione, con gli Amixi della Biblioreca, sono stati anche consegnati i libri ai nuovi nati: un dono per imparare l’importanza della lettura e della cultura fin da piccoli. "Un grande giorno – ha commentato Rossana Gnasso, responsabile del Settore Ambiente del Comune –. Questo progetto è stato tanto desiderato e l’elaborazione è stata molto lunga. Ringrazio il sindaco che ci ha creduto e il settore ambiente che ha lavorato intensamente. Circa vent’anni fa ero qui a bagnare le piante, dove c’era il vivaio, e ora sono qui a inaugurare uno spazio che coniuga due grandi passioni: l’ambiente e i libri". "Un progetto che aggrega le persone attorno ai libri – hanno spiegato i progettisti dello studio Olberti+Olberti e l’artista Diego Draghi – che favorisce lo scambio di letture, grazie anche agli spazi di condivisione dei libri. Abbiamo trasformato l’immagine del tubo: un ready made alla Marcel Duchamp, attraverso un concetto dadaista. Il tubo diventa simbolo che di solito sta nascosto, dove passa l’acqua, sottoterra, e lo abbiamo estrapolato, trasformandolo. Abbiamo quindi creato delle forme contemporanee e tecnologiche per completare questi salottini urbani". Per il sindaco si tratta di un "progetto ambizioso – ha detto Pruiti – che vorremmo riproporre anche in altri spazi aperti. L’arredo urbano funzionale si coniuga con l’architettura del paesaggio, offrendo un luogo moderno a tutti i cittadini che hanno voglia di stare all’aria aperta, connettersi alla rete o leggere un libro tra gli alberi. Chiedo e tutti – ha concluso Pruiti – di prendersi cura di questi nuovi spazi: sono beni comuni che vanno protetti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?