Lavinia e la sua nuova sfida: "Coniugare idee e vestibilità sia lo spirito che il corpo"

La moda come cultura inclusiva e innovativa: Lavinia Biagiotti Cigna reinventa i codici della maison per adattarsi al presente, unendo creatività e vestibilità.

Lavinia e la sua nuova sfida: "Coniugare idee e vestibilità sia lo spirito che il corpo"

Lavinia e la sua nuova sfida: "Coniugare idee e vestibilità sia lo spirito che il corpo"

"La moda è una cultura che unisce, che crea un senso di appartenenza, di comunità. E la scommessa della nuova moda è coniugare l’intuizione creativa con la vestibilità, lo spirito con il corpo, il virtuale con il reale. I nostri sono abiti che si trasformano, diventano il nuovo cronometro della moda, per adeguarsi alle variazioni dell’ora e dell’ambiente. Affrontare il presente richiede sempre più d’imparare a guardare la realtà circostante con occhi diversi e, insieme, di rendere visibile ciò che mente e immaginazione suggeriscono". Parola di Lavinia Biagiotti Cigna che sfila nel Piccolo Teatro di Milano, nello Studio Melato, alla vigilia di Milano Donna (il 26 febbraio la sfilata digitale) reiventando i codici della maison fondata da sua madre.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro