Ladri “scalatori“ avvistati da una vicina. Preso un albanese 39enne, complice in fuga

Una donna avvista due ladri che cercano di intrufolarsi in un appartamento. Chiamata la polizia, uno viene arrestato. Nel pomeriggio di Natale un'altra donna viene arrestata per tentato furto aggravato. Polizia attiva a Milano.

Una coppia di ladri “scalatori“ ha cercato di intrufolarsi in un appartamento la notte tra Natale e Santo Stefano. Ma a mandare a monte i loro piani ci ha pensato una donna, che li ha avvistati dal condominio di fronte e ha chiamato la polizia. I due si stavano arrampicando sulla facciata di un condominio di via Vincenzo Russo, zona via Padova, ieri notte poco dopo l’1.30. Aiutandosi con un rampino, avevano quasi raggiunto il primo piano quando sono stati notati da una donna, affacciatasi proprio in quel momento dal palazzo di fronte. Immediata la richiesta di aiuto al 112, seguita dall’arrivo di una Volante della polizia del commissariato di Villa San Giovanni che ha inseguito i due ladri di Natale. Uno, albanese di 39 anni con precedenti e irregolare, è stato acciuffato dagli agenti del commissariato Villa San Giovanni: addosso aveva cacciavite e guanti neri ed è stato arrestato per tentato furto in appartamento. Per lui è stato disposto il giudizio per direttissima. Il complice, invece, è riuscito a scappare.

Altro arresto nel pomeriggio di Natale: alle 16, in piazza Duomo all’angolo con via Santa Radegonda, una donna italiana di 50 anni con precedenti per reati contro il patrimonio ha cercato di rubare il portafoglio a una donna ucraina di 36 anni, che accorgendosi di quella presenza indesiderata ha iniziato a urlare. Ad aiutarla è accorto un poliziotto libero dal servizio che ha chiamato i rinforzi. La cinquantenne è stata quindi arrestata per tentato furto aggravato.

M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro