"In aumento le malattie respiratorie"

A Milano aumentano le malattie legate all'inquinamento, soprattutto patologie polmonari e allergie. Il lockdown ha temporaneamente ridotto i problemi, ma ora si registrano riprese. Il presidente dell'Ordine dei medici critica le politiche restrittive, sottolineando la necessità di investimenti e semplificazioni per favorire l'uso delle auto elettriche.

"In aumento  le malattie respiratorie"

"In aumento le malattie respiratorie"

"È indubbio il fatto che a Milano siano aumentate le malattie legate all’inquinamento ambientale, notiamo più patologie polmonari. Sono aumentate anche le allergie e tutti i disturbi legati allo smog, che in questa città, ci sono sempre stati, ma che negli ultimi anni abbiamo visto moltiplicarsi". Così Roberto Carlo Rossi, presidente dell’Ordine dei medici di Milano. "Durante il Covid, come effetto del lockdown c’è stata una piccola riduzione delle patologie da inquinamento, ma ora vediamo una decisa ripresa. Purtroppo è un fenomeno che non ci meraviglia". Secondo Rossi "le politiche di restrizioni attuate per ridurre lo smog non hanno funzionato. Anche come medici abbiamo sperimentato la grande rigidità adottata, con il divieto di entrare in città con auto anche recenti, l’“obolo“ di 7,5 euro, la circolazione limitata. Tutto questo, e abbiamo la prova provata, è totalmente fallito. Servono investimenti, non restrizioni. Penso che se si vuole incentivare l’uso delle auto elettriche bisogna semplificare nel quotidiano la vita dei cittadini, per esempio con colonnine di ricarica in tutti i condomini. I comportamenti virtuosi devono essere anche applicabili e accessibili per i cittadini, altrimenti è solo teoria".

Martina Prandina

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro