In arrivo i Giocattoli sospesi: "Ottocento sorrisi regalati"

Regione e Caritas distribuiscono i doni raccolti per i ragazzi che si trovano in difficoltà

In arrivo i Giocattoli sospesi: "Ottocento sorrisi regalati"

In arrivo i Giocattoli sospesi: "Ottocento sorrisi regalati"

Ottocento regali in arrivo per ragazzi da zero a 16 anni, i Giocattoli sospesi raccolti dal Pirellone nel periodo natalizio sono stati consegnati a Caritas che li distribuirà alle famiglie che non arrivano a fine mese. Ci penseranno le Botteghe di Carugate e Cernusco e l’Emporio di Pioltello. "Oltre a cibo e vestiario adesso copriamo anche il divertimento", spiegano le vetrine di casa.

I tre esercizi della Martesana assistono 1.000 nuclei in difficoltà e ora per i loro ragazzi c’è un dono inaspettato e per questo ancora più gradito. Nei giorni scorsi in piazza Lombardia i pacchi sono stati affidati ai volontari, a porgerli, l’assessore regionale alla Famiglia Elena Lucchini. A riceverli, Esquilio Galimberti di Caritas Ambrosiana, responsabile dell’Emporio pioltellese, al suo fianco Gianfranco Ranieri e Maurizio Cutrino, presidente e direttore generale di Assogiocattoli, partner dell’iniziativa. "Il progetto testimonia il profondo senso di comunità del nostro territorio - dice l’assessore -. Le strenne, grazie alla straordinaria rete della Caritas, sono destinate a bambini che vivono in contesti di fragilità sociale o attraversano difficoltà familiari, per offrire a tutti un piccolo momento di gioia. È un esempio importante di cultura della condivisione". Sono 30 i punti di distribuzione presenti sul territorio della Diocesi, che copre le province di Milano, Monza e Brianza, Lecco, Varese e parzialmente quelle di Como e Bergamo. Negli empori e nelle botteghe si fa la una spesa gratuita, con una tessera a punti a scalare. "Pioltello - ricorda Galimberti - ha 180 nuclei che usufruiscono del servizio alimentare, per 600 persone, alle quali si aggiungono i punti di Cernusco e Carugate e arriviamo a offrire supporto a un migliaio di cittadini in questo spicchio di provincia. Assicuriamo cibo, vestiario e ora anche i giochi". "Questo momento non porta solo felicità a bambini meno fortunati – conclude Ranieri -, ma insegna anche ai più piccoli il valore della generosità. Il giocattolo sospeso aiuta a creare relazioni positive nella comunità, incoraggiando la solidarietà e la gentilezza tra persone".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro